Tea Time

La Georgia in tazza, Wild Grusinia

Tè georgiano Wild GrusiniaLo stato della Georgia, in russo Grusinia, è situato fra la costa orientale del Mar Nero e il Caucaso che secondo una convenzione è uno dei confini naturali tra Europa e Asia. Questa terra di confine, spesso territori di scontri, vanta una lunga e antica tradizione nella coltivazione del tè.

L’arrivo del tè in Georgia si deve allo spirito imprenditoriale del principe Miha Eristavi. Dopo un viaggio in Cina, dove aveva avuto modo di assaggiare alcune varietà, intravvide la possibilità data la somiglianza del clima tra Cina e Georgia occidentale, di poterlo coltivare anche a casa. Già nel 1864, il principe Eristavi presentava il tè georgiano all’Esposizione Universale di San Pietroburgo. Nel frattempo la produzione si specializzò sempre di più nell’elaborazione di tè pregiati. Venne fondato ad Anaseuli, città della Georgia occidentale, il “Tea and Subtropical Cultures Research Institute”, presso il quale venivano studiate e sperimentate nuove produzioni di tè anche aromatizzato, in vista della richiesta del mercato. Così la Georgia diventò una grande esportatrice di tè in Russia ma la troppa richiesta da parte di quest’ultima comportò un inevitabile declino qualitativo.

Oggi c’è un tentativo di riscoperta del tè georgiano grazie al sostegno alla produzione da parte dello Stato. Il tè da cui cominciare è il Black Grusinia. Viene prodotto solo da piante di varietà sinensis provenienti originariamente dalla Cina che crescono selvatiche. Le foglie si presentano sottili, lunghe e scure. L’infuso è dolce ma deciso di un rassicurante colore bronzeo, ottimo per i periodi freddi.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Cerca anche
Close
Back to top button