Andrea Alongi durante la deposizione

Andrea Alongi durante la deposizione

La sua deposizione è diventata in pochi giorni virale, ed ora ad Andrea Alongi sono già state dedicate delle pagine Facebook che hanno raccolto migliaia di “mi piace”, merito della spontaneità disarmante con la quale risponde a giudici e avvocati che lo interrogano. 11 minuti memorabili che hanno portato leggerezza (e magari un po’ di rinnovata attenzione) sul vergognoso caso di Emmanuel Bonsu, il ragazzo pestato a sangue dalla polizia municipale di Parma nel 2008.

A portare la deposizione di Alongi all’onore delle cronache il programma tv Un giorno in pretura, che ne ha trasmesso la vicenda, all’interno della quale era stato sentito in qualità di testimone chiave, visto che era presente nel Commissariato della Municipale mentre era in corso il pestaggio di Bonsu, fermato per essere stato trovato con cinque euro di fumo che aveva comprato al parco.

Così Andrea, un po’ scazzato e un po’ irriverente, ci regale 11 minuti di puro godimento nei quali fa il verso ad avvocati (“Il palo? Ma che palo? Troppi film americani“), vigili (“Cioè se hai il fumo hai paura della Polizia, dei Carabinieri, ma la Municipale? Dai la municipale fa le multe…che vadano a cagare!“) e Pubblico Ministero (La roba? Oh ma la roba è l’eroina io c’avevo 5 euro di fumo”).

Ecco il video integrale della deposizione:

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy