Il film, che ha vinto nel 2008 la Palma d’Oro a Cannes, è tratto da un romanzo francese di enorme successo che ha al centro la scuola, la difficoltà di essere professori in un mondo in cui gli adulti sono o sospettano di essere dalla parte del torto.

E così come il libro autobiografico di François Bégaudeau, il film, girato tra le mura di una scuola media superiore alla periferia di Parigi con studenti di varie etnie nel ruolo degli attori, misura la distanza tra la fissità del sapere scolastico e l’allegra fluidità dell’immaginario studentesco, ma non dà giudizi e non si schiera a favore dell’uno o dell’altro limitandosi a rappresentare l’incontro-scontro fra due mondi: quello dell’insegnante, impegnato a trasmettere lo scibile, e quello degli allievi, che trovano il sapere scollegato dalla vita e vivono le lezioni come una prigione, alla ricerca di un equilibrio da provare a ricostruire dalle fondamenta.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy