Buone notizie

La Cina avvia la graduale eliminazione della plastica monouso

La Cina avvia la graduale eliminazione della plastica monousoLa nuova politica anti-plastica cinese prevede che entro la fine del 2020 i sacchetti di plastica saranno vietati nelle principali città cinesi e nel 2022 saranno banditi in tutte le città cinesi. Fino al 2015, verranno esentati dal divieto i negozi e mercati che vendono prodotti freschi. Altri articoli come gli utensili di plastica e le confezioni da asporto ormai onnipresenti nei ristoranti e nei negozi di alimentari e gli imballaggi in plastica verranno eliminati gradualmente.

Nel tentativo di uscire da un inquinamento prodotto da una sfrenata crescita trentennale che ha causato estesissimi danni ambientali, la Cina sta già aumentando i tassi di riciclaggio e sta costruendo dozzine di impianti di “utilizzo completo delle risorse” per mettere in piedi un’economia circolare che permetta la trasformazione dei rifiuti in risorse.

Ma la guerra contro i rifiuti e l’inquinamento è ancora lunga: gli ultimi dati economici presentati dal governo parlano di un aumento delle vendite al dettaglio dell’8%, di una crescita industriale del 5,7%, di un consumo di carbone stabile, mentre aumentano la produzione e il consumo di petrolio e gas, il che non è certamente una buona notizia per l’ambiente e per la sostenibilità ecologica e lo sviluppo armonioso dell’economia su cui dice di puntare il presidente cinese Xi Jinping.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button