Buone notizie

La Christmas Bag: un regalo per ridurre gli sprechi

e13d0f57-ff51-4d3a-981b-66cfaea3e98e_medium

Natale è alle porte e tra pochi giorni inizierà la corsa ai supermercati per riempire i carrelli di cibi succulenti per i palati più esigenti. E a Capodanno i ristoranti offriranno prelibati e abbondanti menu per celebrare in allegria l’inizio del nuovo anno e, come al solito, quintali di cibo potrebbero finire al macero o, nella migliore delle ipotesi, potrebbero trasformarsi in concime per le piante.

Quante volte al ristorante abbiamo dovuto rinunciare a malincuore a un’ottima grigliata o a un arrosto cotto a puntino? Lo spreco è un oltraggio all’indigenza e bisogna trovare soluzioni pratiche per consumare tutto il cibo, senza scartare gli avanzi che possono sfamare intere famiglie.

Dalla recente indagine Waste Watcher è emerso che la maggior parte degli italiani prevede un Natale sobrio, senza spese folli e inutili. La Christmas bag è sicuramente un’idea utile e originale per un insolito ma significativo regalo di Natale. In alcune regioni, come il Veneto, ai proprietari dei ristoranti saranno consegnati contenitori realizzati in vari materiali, come plastica, alluminio, acciaio, per consentire ai clienti di portare a casa il cibo avanzato. Da questa iniziativa trarrà vantaggio anche l’ambiente, si eviterà, infatti, così, l’accumulo di rifiuti che deturpa gli scenari cittadini e testimonia l’incapacità di ridurre gli sprechi.

E che dire di tutta la carta da regalo che viene gettata, dopo aver scartato graziosi e colorati pacchetti? Basterebbe, come è stato proposto, confezionare i regali usando sciarpe o simpatici strofinacci e l’effetto risulterebbe comunque molto gradevole. Bisogna dire basta agli sprechi per ricreare veramente lo spirito natalizio, all’insegna del consumo intelligente e della condivisione.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.