Psiconauta

“Kambo & Iboga. Medicine sciamaniche in sinergia” Il primo libro italiano sui due entogeni


«
Queste medicine sciamaniche sono conosciute nel mondo occidentale da relativamente poco tempo. Questo è il secondo libro sul Kambo pubblicato al mondo. Il Kambo era praticamente sconosciuto al di fuori dell’Amazzonia fino agli anni Novanta, l’Iboga invece è conosciuta nel mondo medico da un paio di secoli circa: è stata studiata da medici francesi residenti in Gabon, ma viene utilizzata nella forma di estratto, l’Ibogaina, da medici all’avanguardia o da ex-tossicodipendenti solo a partire dagli anni ’80 negli Stati Uniti d’America e in diversi altri paesi. Questa sostanza ha procurato incredibili risultati nella cura di tossicodipendenze, ADHD e PTSD, tutti disturbi che hanno a che fare con il danneggiamento del “sonno attivo” e del sogno R.E.M». Così Giovanni Lattanzi, autore del primo libro italiano dedicato a questi due entogeni “Kambo e iboga. Medicine sciamaniche in sinergia” (Bibliosofica Editrice) , spiega cosa lo ha spinto a parlare di queste due sostanze poco conosciute.

In assoluto il primo sciamano europeo ad utilizzare in modo sinergico i due enteogeni, il Kambo (secrezione della rana Phyllomedusa bicolor) e l’Iboga (corteccia della radice della pianta sacra) grazie all’elaborazione di un metodo di guarigione spirituale unico, che prevede l’applicazione del Kambo sui Meridiani secondo le indicazioni della Medicina Tradizionale Cinese e la somministrazione della corteccia di Iboga ad alto e basso dosaggio.

«Sono arrivato all’applicazione del Kambo sui meridiani, e sui punti della riflessologia – ci racconta – in diversi modi: passione per l’argomento, intuizione e ascoltando lo Spirito del Kambo, vedendo come funziona su me stesso e su altri, così come si fa nelle tradizioni sciamaniche».

In esclusiva per Dolce Vita il capitolo 10, uno dei più densi: “Studi scientifici sulla corteccia della radice di Iboga e sull’alcaloide Ibogaina”. Potete scaricare il capitolo di seguito.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.