Ambiente e naturaEco-friendlyIn evidenzaLifestyle

Jova Beach Party 2022: non chiamatelo green!

Parte il tour estivo Jova Beach Party 2022 tra polemiche per green washing e minaccia alla fauna dei litorali

Jova Beach Party 2022
Il Jova Beach Party 2022 è partito da Lignano Sabbia D’oro.

Dopo tutte le polemiche di tre anni fa, eccoci all’inizio del Jova Beach Party 2022: sarà una catastrofe naturale come la scorsa edizione? Era l’estate del 2019 quando Jovanotti toccò diversi luoghi di villeggiatura con il suo tour delle spiagge, portando con sé una valanga di polemiche.

La scelta delle location non fu delle più felici: tagli indiscriminati di alberi per fare posto al parco, i fenicotteri rosa messi in fuga nel loro delicatissimo habitat a Lido degli Estensi, i nidi dei fratini messi in pericolo a Rimini, senza contare la quantità di rifiuti generati da migliaia di visitatori concentrati in poco spazio.

L’estate 2022 è arrivata, e con il corri corri generale alla “normalità” ha portato con sé un nuovo Jova Beach Party, partito da Lignano Sabbia D’oro ma già inevitabilmente sotto attacco sul fronte delle ripercussioni sull’ambiente.

Quest’anno, Jovanotti ha presentato il progetto sin da subito come green, ben consapevole di essere osservato speciale dagli ambientalisti, quelli che tre anni fa aveva già chiamato “cialtroni e pieni di narcisismo”. Il Jova Beach Party 2022, quindi, è green.

Che cosa vuol dire? A saperlo. Il Jova Beach Party è gemellato con un progetto parallelo che si chiama “Ri-party-amo”, che ha raccolto già 3 milioni di euro tramite crowdfunding gestito da Intesa Sanpaolo, e si pone l’obiettivo di ripulire le spiagge, occuparsi di ricostruzione naturale e promuovere attività di educazione ambientale nelle scuole.

Tutto bellissimo, se non fosse che a Marina di Ravenna sono stati fatti fuori 65 metri di tamerici alte più di quattro metri, presenti da decenni, per far posto all’evento green di Jova. Peccato anche che, tra Intesa Sanpaolo e WWF, l’altro sponsor “green” sia Fileni, terzo polo italiano del pollame e emblema degli allevamenti intensivi dediti al green washing. In un’intervista a Il Fatto Quotidiano, Jovanotti ha avuto modo di farci sapere di considerarsi vegetariano “non militante”, qualsiasi cosa voglia dire.

“Sono uno sperimentatore. Non faccio parte di alcuna categoria, se mi sento stretto mi viene voglia di ribellarmi. Per me il cibo è come la vita: si prende tutto e si sceglie il meglio, senza fare proselitismi. Il cibo è libertà”, ha detto. “Ho un rifiuto quasi pregiudiziale nei confronti degli allevamenti intensivi: per me sono inaccettabili”.

Anche l’edizione 2022 del Jova Beach Party, quindi, si apre circondata dalle stesse polemiche, e destinata a ripetere gli stessi errori. I litorali, per quanto possano essere popolati dall’uomo, rimangono un rifugio notturno per l’avifauna. Che ha i suoi equilibri delicati, specie in periodo di nidificazione, e che di certo non può sparire al grido di “ri-party-amo”.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button