Street art e Design

Jorit, Dostoevskij e il senso dell’arte

Lo street artist che ha dipinto Dostoevskij su una scuola di Napoli per lanciare un messaggio d’unione per tutta l’umanità

Murales di Jorit a Napoli che presenta Ilaria Cucchi

«È mai possibile che sono riuscito a fare più io, semplice cittadino, per la pace con un murale che il nostro governo?». 

È la domanda che si poneva Jorit, al secolo Ciro Cerullo, street artist nato a Napoli che, dopo aver raffigurato su una scuola un ritratto di Dostoevskij di 15 metri, ha postato il breve video della conferenza di Putin che sottolineava l’accaduto. Il precedente era stata la polemica innescata dallo scrittore , che si era rifiutato di tenere un seminario sull’autore russo all’Università Bicocca di Milano dopo che la stessa università aveva chiesto di affiancare anche degli autori ucraini.

Al di là delle polemiche e delle opinioni di ciascuno resta una cosa: il coraggio di un artista che non ha avuto paura di dire la sua, e che ha utilizzato la sua arte per lanciare un messaggio universale. «L’arte e lo sport, soprattutto in questo periodo di guerra, devono diventare canale di dialogo e di scambio di umanità, non luoghi nei quali far crescere barriere, come purtroppo ci è capitato di vedere in questi giorni», aveva scritto dopo aver terminato la sua opera sottolineando che: «Tutti speriamo che la guerra finisca e se finirà dovremo tornare alla vita, ma sarà più difficile farlo se nel frattempo avremo accumulato odio e divisioni tra essere umani».

Nelle foto potete ammirare alcuni dei lavori di Jorit per il suo progetto “Human tribe”, persone di tutto il mondo, uomini e donne diverse ma unite da un comune sentire. 

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button