IMG1

Identikit
Nome e cognome: John Fogerty
Nazionalità: Stati Uniti
Gruppi: Creedence Clearwater Revival, Solista
Singolo di maggior successo: The Old Man Down the Road, Green River

John Fogerty nasce a Berkeley nel 1945: è stato vocalist e chitarrista dei Creedence Clearwater Revival. Vero Hall of Famer del rock, può essere considerato uno dei più grandi cantautori americani. La sua passione per la musica inizia da adolescente quando comincia a suonare il pianoforte e, poco più tardi, la chitarra.

Nel 1959 con Doug Clifford e Stu Cook forma i The Blue Velvets. Ma il gruppo, anche per via della giovanissima età dei componenti, rimane nell’anonimato; anche dopo aver cambiato nel 1964 il proprio nome in The Golliwogs le cose non cambiano. L’inizio di carriera in piena guerra fredda non è dei più semplici e nel 1966, pochi anni dopo la crisi missilistica di Cuba, all’età di 21 anni viene chiamato alle armi. Per fortuna l’avventura militare dura solo un anno, e nel 1968 sulle ceneri dei The Golliwogs nascono i Creedence, band a cui si unisce il fratello di John, Tom. Viene pubblicato l’album omonimo Creedence Clearwater Revival, con all’interno il singolo “Susie Q“, e in breve il gruppo si afferma nella scena musicale statunitense.

Nel ’69 partecipano al Festival di Woodstock ma curiosamente la loro presenza è passata inosservata per volere dello stesso Fogerty, che, insoddisfatto dell’effetto audio e dei numerosi problemi tecnici sorti sul palco, non concedette i diritti dell’esibizione da inserire nel docufilm “Woodstock”. I Creedence ad ogni modo rappresentano un punto di partenza, l’alba di un giorno nuovo per il rock e, a fortificare questa sensazione, è il fatto che la band inizia col proporre cover di vent’anni prima, non per affinare la tecnica ma per rimodellare il blues e renderlo Rock nella forma in cui mai prima di allora si era fatto.

La band passa alla storia nonostante il breve periodo di attività, che va dal 1968 al 1972. Nel 1969 mentre brillano le chitarre di Jimi Hendrix, Frank Zappa e i Doors aprono le porte della psichedelia, i Credence sfornano tre album di livello assoluto. Bayou Country, Green River e Willy and the Poor Boys. All’interno di questi dischi troviamo capolavori come “Born On The Bayou“, “Green River“, “Effigy“, “Fortunate Son” e “Graveyard Train“.

IMG2

Ma dopo il grande successo come sempre arrivano i problemi e in questo caso a crearli è la casa discografica Fantasy Records che nel 1970 consiglia ai componenti della band di depositare i propri proventi in qualche banca caraibica per scappare dalla tassazione americana; tutti accettano, ma ad un certo punto la Fantasy consiglia ai membri della band di ritirare i soldi: peccato che nessuno lo disse a Fogerty che perse qualche milione di dollari.

Nel 1971 Tom Fogerty abbandona la band dopo un litigio con il fratello. Da questo momento si inclina anche il rapporto tra John e gli altri due membri della band, Doug Clifford e Stu Cook e i Creedence cominciano a sfaldarsi. Mardi Gras nel 1972 è il loro ultimo album, la fine di una congiuntura creativa di breve durata ma di altissimo livello.

Dal 1973 parte l’avventura solista di John con il nome Blue Ridge Rangers, che è anche il nome del primo album sfornato. A metà anni ’80 con l’album Centerfield ritorna al grande successo con il singolo “The Old Man Down the Road“: l’artista californiano torna così a vivere momenti ruggenti. Ma arrivarono nuove difficoltà legali: due canzoni, “Zanz Kant Danz” e “Mr Greed“, vennero ritenute attacchi personali al presidente della Fantasy Records, Saul Zaents. La prima parte, infatti, parla di un maiale che vuole rubargli i soldi. Fogerty pubblicò il brano cambiando il nome del protagonista con quello di Vanz.

IMG4

Nel 1993 i Creedence Clearwater Revival vengono inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame, ma John si rifiuta di esibirsi con il resto della band a causa di vecchi screzi con la Fantasy Records. Nel 1997, con l’album Blue Moon Swamp, vince il Grammy for Best Rock.

Nel 1998 inizia un grandioso tour negli Stati Uniti e in Europa, che darà vita all’album Premonition. Nel 2004 si schiera con John Kerry contro George W. Bush nella campagna presidenziale di quell’anno, esibendosi in più di un concerto. Le canzoni di Fogerty furono suonate insieme a Bruce Springsteen e la sua E Street Band. Nel 2007 Fogerty ha pubblicato un nuovo album, Revival, considerato tra i migliori che abbia pubblicato.

Nel 2008, per la prima volta in carriera, si è esibito in Italia, all’Alcatraz di Milano. Nel 2013 ha pubblicato l’album Wrote a Song for Everyone, 12 greatest hits in versioni inedite, con la collaborazione di guest star di lusso come Dave Grohl. Vendendo complessivamente oltre 100 milioni di dischi John Fogerty è ritenuto uno dei più importanti cantautori a stelle e strisce e uno dei chitarristi più influenti del secolo scorso.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.