Sfida senza regolePerché scrivere di un pasticcio enorme e contorto, prevedibile e incredibilmente aggrovigliato su inutili stereotipi e buffonate da botteghino? Perché prendere in considerazione un pessimo esempio di cinema americano poliziesco senza spunti decenti? Perché dare ancora credito ai due attori simbolo degli ultimi trenta anni, di nuovo a dividere la scena dopo essersi annusati di sbieco nella caccia di “Heat”? Perché credere ancora che le ultime cialtronate di entrambi siano episodi di stanca dovuti al declino di idee e voglia? Perché perdere tempo a leggere, scrivere guardare? La risposta non soffia nel vento. E’ stampata sui volti di Robert De Niro e Al Pacino. A giudicare da questo stupido film, la delizia è passata da un pezzo. Ora è tempo di croci. Qualcuno dia una sceneggiatura decente ai due anziani. Per favore.

a cura di Giampaolo Berti

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.