img2Joey Badass, classe 1995, è uno dei prodigi dell’hip hop statunitense: inutile girarci intorno. Pubblica il suo B4dass il giorno del suo ventunesimo compleanno; il suo album, dopo alcuni lavori, è la prova della sua maturità: un tuffo nel passato dell’old school hip hop, riadattato ai nostri giorni.

Dentro c’è tutto quello che possiamo desiderare: autocelebrazione, impegno politico, analisi di tipo sociali che condannano la violenza della polizia e un tocco di intimismo che rende il tutto magico.
La traccia migliore? Papers Trailes; ai controlli l’immortale Dj Premiere, con il risultato che questa traccia oltre a risultare un anthem, è il riassunto perfetto di tutto il lavoro.

a cura di Francesco Cristiano
www.ciroma.org





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.