Buone notizie

Italia – L’ospedale delle bambole

PELUCHE01GOrganizzato come un ospedale vero, con “medici” in camice bianco impegnati in minuziosi interventi di ricostruzione ma qui, in via San Biagio dei Librai, nel cuore pulsante di Napoli non si curano ammalati. Qui, dalla fine del 1800 gli artigiani si preoccupano della salute delle bambole, di quelle rotte, e degli altri giocattoli.

Nel laboratorio voluto da Luigi Grassi vicino San Gregorio Armeno, la strada più famosa nel mondo per i presepi, anche questo Natale, si riparano bambole che hanno più di cento anni ma anche giocattoli moderni, tra cui le Barbie di plastica alle quali le bambine sono affezionatissime e che chiedono di riparare. E poi, orsacchiotti e cagnolini di pezza.

“I giocattoli cambiano ma le persone no. Tanti bambini vogliono riavere quel giocattolo cui erano affezionati – spiega Tiziana Grassi nella bottega laboratorio nel centro storico partenopeo – e per loro è più importante rientrarne in possesso piuttosto che acquistarne uno nuovo”. Nel retrobottega la sala operatoria dove si effettuano gli interventi. Non bisturi ma una macchina per cucire, aghi e forbici. E poi c’è chi rimette a nuovo i vecchi abiti. “Da soli, nonostante tutte le difficoltà e il fatto che non abbiamo mai cercato appoggi di nessun tipo – dice la Grassi – riusciamo ad andare avanti e a mantenere viva questa tradizione”.

 





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button