Nomen omen, dicevano i latini per evidenziare la connessione tra il nome di una persona e il suo destino. Ed è proprio questo il caso, dove il nome e cognome di una candidata come consigliera comunale a Lecce, è andato oltre il presagio per diventare un vero e proprio gadget elettorale.

Parliamo di Maria Rollo, candidata per le elezioni comunali che si terranno il 26 maggio nel capoluogo pugliese, che, al posto dei tradizionali “santini” elettorali, ha scelto di distribuire pacchetti di cartine utilizzate appunto per rollare, accompagnate dalla scritta “Io (voto) Rollo Maria”, con un riferimento voluto alle campagne antiproibizioniste.

“Sono tempi tristi e c’è davvero poco da ridere”; ha dichiarato sottolineando che: “fedele al motto anarchico ‘una risata vi seppellirà’, provo a sdrammatizzare e a porre un tema, quello della legalizzazione delle droghe leggere, che diventa oggi una battaglia da riprendere con maggiore forza”.

A maggior ragione dopo che il ministro dell’Interno ha lanciato una vera e propria battaglia contro il settore della cannabis light e i negozi che vendono le infiorescenze a basso contenuto di THC. Secondo la Rollo, dietro ai proclami di Salvini, “C’è la vecchia storia di voler gestire i problemi sociali come se fossero semplici questioni di ordine pubblico, mentre invece una seria politica antiproibizionista sarebbe l’unico antidoto contro le mafie organizzate che, ancora oggi, si arricchiscono sulla pelle di tanta gente”.

“Senza contare che”, conclude la candidata per la lista Sinistra comune, “l’ultimo affondo del ministro dell’Interno contro la vendita di cannabis legale, oltre ad essere ridicolo e strumentale, finisce per danneggiare un settore dell’economia legale che, tra agricoltura e commercio, produce migliaia di posti di lavoro”.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.