Luglio 2021
è stato un mese particolarmente redditizio per le aziende che producono cannabis in modo legale, facendo segnare il record di vendite in 4 diversi stati Usa.

Il trend è stato sottolineato da Marijuana Moment facendo notare che: “continua una tendenza che è stata osservata in numerosi stati man mano che i mercati della cannabis sono arrivati online e sono maturati. Ed è ancora più impressionante considerando come l’industria abbia prosperato anche in mezzo alla pandemia del coronavirus”.

Analizzando i dati infatti è emerso che in Illinois, Maine e Michigan, le vendite di cannabis ad uso ricreativo hanno raggiunto nuovi massimi a luglio e la stessa cosa vale per il mercato della cannabis medica del Missouri.

Illinois
Nell’Illinois le vendite di cannabis ricreativa in luglio hanno fatto segnare quota 128 milioni di dollari, dei quali 85 milioni ad opera di residenti (il 69%) e 42 da visitatori esterni. Luglio segna il quinto mese consecutivo in cui le vendite nel mercato dell’uso per adulti dell’Illinois hanno superato i 100 milioni di dollari, un trend inaugurato a marzo 2021. Se la tendenza continua, lo stato è sulla buona strada per vedere più di 1 miliardo di dollari di vendite di marijuana per adulti nel 2021.
Questo significherebbe un significativo aumento delle entrate per lo stato. L’Illinois ha venduto circa 670 milioni di dollari di cannabis nel 2020 e ha incassato 205,4 milioni di dollari in tasse.
L’Illinois ha incassato più dollari di tasse dalla marijuana che dall’alcool per la prima volta lo scorso trimestre, secondo quanto riferito dai funzionari a maggio, e i soldi delle tasse continuano ad essere investiti anche nel sociale: l’ultimo progetto riguarda la prevenzione della violenza nelle strade.

Maine
Le vendite di marijuana per adulti hanno raggiunto i 9,4 milioni di dollari in luglio, facendo segnare un aumento del 45% rispetto al record del mese precedente.
Il mercato al dettaglio della cannabis ricreativa è stato lanciato nell’ottobre dell’anno scorso, ed è costantemente cresciuto in popolarità: il primo mese le vendite si erano fermate a quota 1,4 milioni di euro. E naturalmente, queste vendite in aumento stanno contribuendo alle entrate fiscali per lo stato. Il Maine Office of Marijuana Policy ha riportato 943.500 dollari di entrate fiscali sulle vendite di cannabis a luglio.

Michigan
Le vendite complessive del mercato medico e ricreativo di cannabis del Michigan hanno battuto un altro record il mese scorso con più di 171 milioni di dollari in transazioni di cannabis, secondo i dati di un ente di regolamentazione statale che sono stati pubblicati la settimana scorsa.
La settimana scorsa, i funzionari statali hanno anche assegnato 20 milioni di dollari di entrate fiscali sulla cannabis per finanziare un paio di progetti di ricerca destinati a studiare il potenziale terapeutico della cannabis per i veterani militari con disturbo da stress post-traumatico.
Oltre alle entrate fiscali per i governi locali, la legge del Michigan sulla cannabis ricreativa ha generato circa 11,6 milioni di dollari per il Fondo di aiuto scolastico e altri 11,6 milioni di dollari per il Fondo dei trasporti del Michigan.

Missouri
Per la prima volta, le vendite di cannabis medica del Missouri hanno superato i 20 milioni di dollari a luglio. Gli analisti dicono che le cifre da record sono in gran parte attribuibili a una combinazione di nuove aperture di dispensari e all’aumento delle iscrizioni dei pazienti al programma statale di marijuana medica.
Nel frattempo, un gruppo di attivisti per la marijuana del Missouri ha recentemente presentato quattro iniziative separate per mettere la riforma della cannabis ricreativa sulla scheda elettorale del 2022, una mossa che arriva mentre altri gruppi di sostenitori stanno preparando sforzi separati per raccogliere le firme per le proprie petizioni elettorali sulla cannabis.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.