È passato con il 62% dei voti favorevoli il referendum sulla modifica del codice penale. Gli elettori svizzeri hanno approvato l’estensione della norma penale che punisce chi con atti o dichiarazioni scredita pubblicamente una persona o un gruppo di persone sulla base di razza, etnia o religione, e d’ora in poi anche sulla base dell’orientamento sessuale.

In questa maniera la comunità Lgbt, che porterà in parlamento la questione dei matrimonio tra le persone dello stesso sesso, ottiene così una maggior tutela rispetto a chi insulta, attacca o esclude pubblicamente le persone per il loro orientamento sessuale. Un segnale importante contro l’odio e la discriminazione.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.