I norvegesi hanno chiara la via e non perdono tempo: sfruttare i venti come fonte di energia per il bene di tutti è un obiettivo possibile, dunque va realizzato. Gli invenstimenti nel campo non sono mai stati così importanti e individuare nuove aree sul territorio adatte ad accogliere nuove turbine è una priorità.

L’autorità norvegese per l’energia e le risorse idriche ha così identificato 13 aree che tengono conto dell’impatto sociale e ambientale, incluso quello che riguarda le renne selvatiche.

Oggi la Norvegia può contare su 610 turbine eoliche operative, per una produzione stimata di circa 5,3 TWh l’anno (dati di fine 2018) ma la fonte numero uno di energia rimane l’idroelettrico che attualmente fornisce il 94% dell’energia elettrica norvegese.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy