Senza categoriaCannabisHigh times

In Messico crescono centinaia di piante di cannabis nei giardini del Senato per chiedere la legalizzazione

In Messico crescono centinaia di piante di cannabis nei giardini del Senato per chiedere la legalizzazioneLa semina di protesta si era tenuta nello scorso marzo e da allora – senza che la polizia si prendesse la briga di occuparsene – le piante sono cresciute rigogliose, alcune di esse superando i 2 metri di altezza: sono in tutto circa 700 piante di marijuana e stanno crescendo a pochi passi dal Senato del Messico, in un giardino pubblico.

La protesta è iniziata da un piccolo gruppo di attivisti, stanchi di aspettare che il governo messicano si decida a procedere realmente con la legalizzazione della cannabis, misura che nel Paese è stata stabilita dalla Corte Costituzionale.

Il Governo – secondo la sentenza senza pari al mondo che ha giudicato incostituzionale il proibizionismo – avrebbe dovuto approvare una legge per la legalizzazione entro il 23 ottobre 2019, ma il voto è stato rinviato più volte: prima per riscrivere il testo per “proteggerlo dall’assalto delle multinazionale” e poi con la motivazione dell’attività ridotta delle Camere a causa dell’emergenza Coronavirus.

Nel frattempo la protesta è aumentata e il parco vicino al Senato ne è diventato l’epicentro. I giovani attivisti si occupano di prendersi cura delle piante e organizzano attività e seminari: incontri di sensibilizzazione, dibattiti sugli usi della canapa, proiezioni di film e documentari. E annunciano che non se ne andranno fino a quando la legalizzazione non diventerà finalmente realtà.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button