ritrovamento-cannabis-in-cinaNell’oasi del deserto di Turpan, nel Nord-Ovest della Cina, sono state scoperte in un sepolcro le piante di cannabis più antiche mai ritrovate, risalenti a oltre 2.400 anni fa.

I reperti rinvenuti ammontano a tredici piante di cannabis, ognuna della lunghezza di un metro circa, posizionate sul petto di un uomo di circa 35 anni, con le radici orientate sotto il bacino e le cime che si estendono dal mento lungo il lato sinistro del volto. La datazione al radiocarbonio della tomba indica che la sepoltura si è verificata tra circa 2.400 a 2.800 anni fa.

La scoperta è stata portata a termine da un equipe di archeologi, coordinata da Hongen Jiang, che ha raccontato alla rivista Economic Botany: «Questa scoperta è l’ultima che si aggiunge a una sempre più crescente collezione di testimonianze archeologiche che dimostrano come il consumo di cannabis sia stato molto popolare in queste regioni».

Il sepolcro all’interno del quale sono state rinvenute le piante fa parte di un complesso di 240 tombe che costituiscono il complesso archeologico di Turpan, che all’epoca rappresentava uno degli snodi principali della via della Seta.





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.