Birra corner

Il villaggio della birra

Il villaggio della birraImmaginate di viaggiare rimanendo nello stesso posto. È ciò che succede ai festival della birra internazionali, ed al Villaggio della Birra, uno dei più importanti della scena craft italiana, si arriva molto lontano, respirando però un’atmosfera familiare e conviviale. Birrifici di rilevanza internazionale condividono lo spazio con microbirrifici dello stivale, con prodotti altrimenti introvabili, se non direttamente nelle terre lontane in cui si trovano, in un contesto rurale, visto che il tutto si svolge nella bellissima Rapolano Terme (Si). Tante le birre provate, tante le sorprese e le conferme. Ne segnalo alcune.

Misery Beer Co. è il nome che ha conquistato la scena, e soprattutto i nostri palati. Birrificio di Harzè (Liegi), lo stampo è quello belga, ma in chiave moderna, azzardando accostamenti naive, come la Saison Noire, saison con malti scuri, e aggiunta di basilico e scorza d’arancia. Una bevuta vellutata, equilibrata, con le parti tostate e quelle dolci e acidule a inseguirsi, e una freschissima nota di basilico al naso. 

Altro birrificio protagonista è Jackie O, di Athens (Ohio), con una splendida Cool Beans, Golden Ale con aggiunta di caffè: bevuta semplice, elegante, con parte maltata in evidenza, e una leggera nota di caffè a incuriosire il palato. 

Rimanendo nei nostri confini, da segnalare il sempre ottimo Extraomnes di Schigi, con una Guld in formissima (saison con mango) e la costante Barley di Cagliari, con la sua BB10, incredibile Italian Grape Ale con uve Cannonau. Cheers!


Michele Privitera
Titolare de “Il Pretesto Beershop” di Bologna



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio