In uno studio dell’Università di Illinois a Chicago, il THC sintetico (Dronabinol) si è rivelato efficace nella riduzione dei sintomi dei pazienti affetti da apnea ostruttiva del sonno. Dei 73 adulti con apnea del sonno moderata o grave, 25 hanno ricevuto un placebo, 21 hanno ricevuto 2,5 mg di THC al giorno e 27 hanno ricevuto 10 mg di THC un’ora prima di andare a letto per 6 settimane.

«I soggetti che ricevevano 10mg al giorno di THC hanno espresso la massima soddisfazione complessiva per il trattamento”, si legge nelle conclusioni dello studio in cui viene sottolineato che: “In confronto al placebo, la dose THC ha ridotto l’indice di apnea a 10,7 e 12,9 eventi all’ora a dosi rispettivamente di 2,5 e 10 mg al giorno. I pazienti partivano con un indice di apnea di 25,9 eventi all’ora». Gli autori hanno concluso che «questi risultati supportano il potenziale terapeutico dei cannabinoidi nei pazienti con apnea ostruttiva del sonno».

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy