Da oggi coltivare e possedere cannabis per uso personale è diventato legale in Sudafrica. La legalizzazione non è dovuta a un’iniziativa parlamentare, ma ad una sentenza dell’Alta corte del paese, la quale ha sancito l’incostituzionalità del divieto di coltivazione, possesso e consumo di cannabis contenuto nella legge sulla droga.

L’Alta corte nella sentenza emessa (a questo link in versione completa) ha bocciato l’attuale divieto in quanto «ingiusto, antiquato e discriminatorio». Il divieto per il consumo di dagga – così viene chiamata in Sudafrica la marijuana – era in vigore da oltre un secolo, da quando cioè entro in vigore la legge sul divieto di droga, nel 1908.

La sentenza concede al Parlamento due anni per approvare una nuova legge che tenga fede a quanto stabilito dall’Alta corte, e che probabilmente, visto l’orientamento progressista sul tema da parte del governo, che pochi mesi fa aveva legalizzato la cannabis per uso terapeutico, la prossima legge prevederà una legalizzazione vera e propria.

Fino a ieri il possesso di cannabis, anche di pochi grammi, poteva comportare il carcere per i cittadini sudafricani, ora le pene rimangono solo per lo spaccio, mentre nessun rischio penale correranno i fumatori e i coltivatori per uso evidentemente personale.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.