È stato approvato a maggioranza dal Senato Usa il cosiddetto emendamento Rohrabacher-Blumenauer, ovvero il baluardo legislativo che ha l’obiettivo dichiarato di proteggere le leggi sulla cannabis terapeutica approvate in molti stati mettendole al riparo dal riflusso proibizionista che caratterizza l’amministrazione Trump.

L’emendamento stabilisce che i fondi federali non possano essere utilizzati per impedire agli stati di “attuare le proprie leggi statali che autorizzano l’uso, la distribuzione, il possesso o la coltivazione di marijuana medica”.

L’emendamento è in vigore dal 2014 ed ogni anno deve essere rinnovato. La sua approvazione anche per il 2018 non era scontata, considerando che la maggioranza al Senato è detenuta dai repubblicani. Il voto dimostra come anche all’interno del partito di Trump molti senatori rimangano in favore della cannabis nonostante il parere del presidente, che più volte ha minacciato di voler intervenire contro il processo di legalizzazione, per ora senza dar seguito reale alle parole.

Un recente sondaggio ha mostrato come il 77% dei cittadini americani sia favorevole all’uso della cannabis in medicina, mentre solo il 15% continua a dichiararsi apertamente contrario. Qualunque politico dovrà misurarsi con un’opinione tanto netta.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy