sativex_banner

Le autorità sanitarie spagnole hanno autorizzato l’uso del Sativex contro gli spasmi dei malati di sclerosi multipla. Questo farmaco contiene due principi attivi tra cui il Thc della cannabis. Verrà usato come medicina complementare, senza sostituire i farmaci tradizionali, ma servirà a migliorare la condizione dei pazienti.

“Sono molti i pazienti che non reagiscono ai farmaci abituali, circa il 60%”, dice Xavier Montalban, direttore del centro di Sclerosi Multipla della Catalogna (Cemcat), che ha partecipato alle sperimentazioni di questo farmaco dimostrando che aggiungendo il Thc della Cannabis, la metà dei pazienti riesce a reagire meglio contro gli spasmi tipici di questa malattia.

Il ministero della Sanità Spagnolo dovrà ora stabilire il prezzo e il rimborso. La casa Britannica produttrice, la GW Pharmaceutical, spera che ciò avvenga entro la fine dell’anno. Comunque il Sativex non sarà venduto nelle farmacie spagnole, a differenza di altri Paesi. Fino ad ora il Sativex è autorizzato dai Ministeri di Canada e Gran Bretagna, mentre in Catalogna è consentito già da cinque anni, dietro prescrizione medica, per pazienti che non hanno altre alternative.

Per essere autorizzato, dice Montalban, il Sativex ha dovuto essere sottoposto a diverse sperimentazioni, in modo che fosse esplicito che non desse i noti effetti euforizzanti della Marijuana. La Catalogna ha dato un notevole contributo per arrivare a questo risultato. La GW ha annunciato che si è anche fatta promotrice per ottenere l’approvazione ufficiale del farmaco, secondo le norme della procedura di mutuo riconoscimento dell’Unione dell’Europea, anche in altri Paesi, tra cui Francia, Germania e Italia. In Italia è autorizzato l’uso terapeutico della Cannabis, ma solo in alcune province e regioni, che hanno aperto alla sperimentazione tra cui Marche e Puglia. La legislazione della giunta pugliese, ad esempio, guidata da Nichi Vendola è quella più avanzata da questo punto di vista, e nei mesi scorsi ha garantito la copertura totale delle spese di fornitura del farmaco, per le patologie previste. (SM e tumori).

Il Sativex è stato il primo medicinale a base di cannabis al mondo ad ottenere il “nulla osta” regolamentare, quando è stato approvato per la prima volta in Canada nel 2005, pensato inizialmente solo per alleviare il dolore neuropatico nella SM. E’ inoltre notizia recente, che l’autorità nazionale Britannica che vigila sui farmaci, ha dato il suo via libera alla commercializzazione del farmaco nelle farmacie inglesi: da lunedì 21 giugno scorso quindi, il Sativex è ufficialmente in vendita su prescrizione medica. Evidenti sono quindi anche i progressi di questo farmaco in termini di convinzione sia scientifica che politica e sociale. Non resta che augurarsi una legislazione omogenea a livello Europeo che possa essere applicata ai singoli Paesi.

Maggiori informazioni su:
www.gwpharm.com/Spanish%20Sativex%20Approval.aspx
www.reuters.com/article/idUSLDE66R08U20100728
www.ilsole24ore.com

 

Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy