High timesCannabusiness

Il sale con THC per “condire” tutte le pietanze: l’ultima frontiere della cannabis americana

Il sale con THC per "condire" tutte le pietanze: l'ultima frontiere della cannabis americanaGli inventori di Ripple Stillwater, dovranno aver pensato che bello sarebbe se bastasse un salino per condire di THC le pietanze.
Assumere THC tramite infusi tra cannabis ed alimenti non è un metodo molto diffuso, forse per la sua poco praticità, ed ecco perché Ripple ne facilita l’ingestione.

Essendo i cannabinoidi lipofili, ovvero si legano con più facilità ai grassi saturi, la sintesi avviene tramite l’olio di cocco successivamente essiccato e confezionato. Sono tre le tipologie create: indica, sativa e CBD, quest’ultima ha una concentrazione pari tra THC e CBD. Per completare l’offerta ogni prodotto può contenere 5mg o 10 mg di THC.

Posto che la reazione all’assunzione è del tutto personale, per i 5mg l’effetto pare essere di rilassamento, mentre coi 10 mg il paragone che viene suggerito è quello di un joint. Scientifici invece sono i punti in cui il THC viene messo in circolo, ovvero sotto la lingua, attraverso il fegato e le pareti dell’apparato digestivo, generando una reazione in tempi brevi, circa 15/30 minuti.

L’infuso più conosciuto è senz’altro il burro che però tende a modificare il sapore delle pietanze e non sempre in modo piacevole. Inoltre se si volesse fare da soli il processo può essere lungo e un pò laborioso. Ripple essendo in polvere può essere aggiunto in qualsiasi ricetta o anche disciolto all’interno di liquidi senza particolari precauzioni di sorta.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button