5Il mondo delle app non è per nulla progressista. Ed ha anche qualche problema con il senso dell’umorismo. Lo dimostra la vicenda di Fap Fapp (e della sua controparte politicamente corretta, Holy Water – www.fapfapp.com) un’applicazione sviluppata quasi per scherzo da tre designer spagnoli, che circa un anno fa stavano sperimentando con le nuove funzioni offerte dagli smartphone, come la possibilità di registrare i movimenti del dispositivo tramite sensori come l’accelerometro.

In inglese “fap fap” è un onomatopea per indicare l’atto della masturbazione maschile, e l’app proprio questo mira a simulare. Lo scopo del “gioco” è infatti quello di muovere il telefono su e giù il più velocemente possibile per 15 secondi.

Ma gli store di Android ed Apple non hanno apprezzato lo scherzo, e all’app non è stato rilasciato il permesso di essere distribuita tramite questi store, a causa del suo contenuto sconveniente. Non riuscendo a pubblicare la loro opera, i tre designer hanno così deciso di modificarla. A cambiare solo grafica e nome, mentre la meccanica di gioco è la stessa: invece di compiere atti impuri, si mima l’atto di una frenetica benedizione con l’acqua santa.

Holy Water, a distanza di un anno dall’inizio della diatriba riguardo a Fap Fapp è stata così autorizzata per essere distribuita negli app store di Google ed Apple. Hallelujah!

 





One Comment

  1. …tié! 😀
    dalle mie parti si dice: "l'è pezo el tacòn del bùso".
    a Google e Apple sta bene?
    "ipocrisia, il buonsenso porta via"

Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.