Nello stato dello Andhra Pradesh, in India, sta nascendo il più grande impianto ibrido del mondo.
Per raggiungere l’obiettivo fissato per il 2022 del governo indiano, ovvero arrivare a fornire 10 GW di energia da fonte solare e 8 GW dal vento, il mega impianto eolico-solare sarà dotato anche di un sistema di batterie.

Progettato per generare fino a 160 MW di potenza in totale, suddivisi in modo non paritario tra solare ed eolico, rispettivamente 120 MW per il primo e 40 MW dal vento, sarà supportato da batterie per 40 MWh.

Immagazzinare l’energia e mantenerne costante la presenza in rete è certamente un fattore determinante, tanto quanto l’imponenza del progetto stesso. Nel distretto di Anantapur 400 ettari sono destinati a questa opera che costerà 155 milioni di dollari e una volta ultimata entrerà a pieno titolo come il più grande impianto ibrido al mondo.

Sarà per questo, o grazie a questo, ma tra gli investitori troviamo anche la Banca Mondiale, che come aveva annunciato i mesi scorsi, si dedicherà a finanziare l’alternativa rispetto a progetti direttamente collegati alla ricerca di combustibili fossili. Il supporto della Banca Mondiale sarà relativo ad un prestito agevolato per la realizzazione del sistema di backup dell’energia, sistema che rende l’intero progetto più affidabile e interessante.

A livello territoriale sarà sicuramente impattante, e rimarrebbe da verificare come siano stati recuperati questi mille acri di terreno. Compiere delle scelte mette nella condizione di scendere a compromessi, o almeno dovrebbe essere così, perché rimane utopico pensare alla migliore scelta possibile per tutti e se si parla di etica dobbiamo farlo a tutto tondo.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.