CannabisHigh times

Il governo messicano ha depositato il progetto di legge per la legalizzazione della cannabis

Il governo messicano ha depositato il progetto di legge per la legalizzazione della cannabisIl senatore messicano Julio Menchaca Salazar del partito di governo Movimento di rigenerazione nazionale (detto Morena) ha depositato in aula il progetto di legge per la legalizzazione della cannabis, appoggiato dallo stesso governo messicano guidato dal premier progressista Andrés Manuel López Obrador. Si tratta di un ultimo passo verso l’inizio del dibattito parlamentare per la legalizzazione della cannabis, previsto per il prossimo mese.

Obiettivo della nuova legge sarà quello di riformare gli articoli 235 e 247 della legge generale sulla salute, regolando l’uso della cannabis a scopi sia medici che ricreativi per tutti i cittadini messicani maggiorenni. Menchaca Salazar ha anche affermato che la legge porterà anche nuove regole chiare volte a facilitare gli usi industriali della canapa e che saranno previsti servizi informativi e sanitari ad hoc per prevenire e risolvere i possibili danni causati da un uso smodato della marijuana.

I dettagli della legge non sono ancora del tutto stabiliti, in quanto il governo messicano sta portando avanti un percorso condiviso, intitolato “Rumbo a la regulación del cannabis”, che mira a coinvolgere cittadini ed esperti nella scrittura definitiva della norma che il Parlamento sarà chiamato ad approvare. Nel mese di agosto è stato effettuato un dibattito online con i cittadini, mentre nelle prossime settimane si svolgeranno 5 audizioni al Senato con vari esperti.

Si tratta degli ultimi passi da compiere in un percorso iniziato nel febbraio scorso, quando la Corte suprema messicana ha emesso una sentenza storica, che ha dichiarato incostituzionale il proibizionismo sulla cannabis in quanto “lesivo del diritto fondamentale allo sviluppo libero della propria personalità”, intimando al governo di procedere verso la legalizzazione della coltivazione e del consumo.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button