marijuana in cop faceCon le voci di un’imminente crociata di Donald Trump contro la cannabis che si fanno sempre più insistenti, gli stati dove la legalizzazione delle droghe leggere è in atto stanno studiando le possibili contromosse per impedire possibili azioni della polizia federale contro i dispensari di cannabis.

Un gruppo di deputati della California ha proposto un emendamento per impedire a sceriffi e poliziotti locali di collaborare con gli agenti federali nel caso in cui questi ultimi volessero procedere a indagini o arresti nei confronti di produttori e rivenditori di cannabis legale.

La misura secondo i propositori è necessaria per difendere la legislazione californiana in quanto, secondo la legge federale – che ancora classifica la cannabis come droga illegale al pari dell’eroina – chiunque produca e venda cannabis è passibile di arresto e processo per spaccio.

«Vietare alle nostre forze dell’ordine di spendere risorse per aiutare l’intrusione federale contro la legislazione californiana sulla cannabis è una misura per difendere la volontà degli elettori del nostro stato che hanno approvato il referendum sulla legalizzazione in modo schiacciante», ha dichiarato Reggie Jones-Sawyer, uno dei deputati firmatari del nuovo disegno di legge.

La misura proposta ricalca nei modi quella che diversi stati stanno discutendo di approvare per impedire agli agenti federali di arrestare e deportare gli immigrati privi di permesso di soggiorno, altro settore in cui la stretta repressiva voluta dal nuovo inquilino della casa bianca sta incontrando le resistenze di molti governatori, decisi ad utilizzare ogni arma politica per mettere i bastoni tra le ruote alle misure varate dal governo di Washington.

 





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.