Buone notizie

Il comune ti regala la casa se la ristrutturi, succede in Sicilia

GANGIE’ tutto vero, tanto che le prime abitazioni sono già state assegnate. A Gangi, piccolo borgo della provincia di Palermo, hanno pensato di cercare di risolvere il problema dello spopolamento dei borghi antichi in modo radicale: le case disabitate vengono regalate, a patto che il nuovo acquirente si impegni a ristrutturarle. Una proposta con la quale il sindaco Giuseppe Ferrarello spera di invertire le sorti demografiche di un borgo di soli 7mila abiatanti in costante calo.

SERVE SOLO UN PIANO DEI LAVORI E UNA CAUZIONE DI 5MILA EURO. L’iniziativa è aperta sia a singoli cittadini che a società, ed è stata lanciata in accordo con gli attuali proprietari della abitazioni (che non hanno più interesse a mantenerle). Il bando per la cessione gratuita è stato pubblicato sul sito ufficiale del Comune, e richiede agli apiranti partecipanti di rispondere a poche e chiare condizioni: occorre presentare un piano di ristrutturazione ed avviarne i lavori entro un anno dall’acquisizione dell’abitazione e garantire nei confronti del Comune una cauzione di 5mila euro, che viene restituita a lavori effettuati. Nessun’altra condizione viene richiesta se non quella di essere cittadini comunitari.

QULACHE ANNO FA CI AVEVA PROVATO ANCHE SGARBI.
L’iniziativa del Comune di Gangi segue di qualche anno quella di Vittorio Sgarbi, che tentò una sorita analoga quando era sindaco di Salemi, altro comune siciliano che attuò una proposta simile ma con scarso successo. Ma a Gangi le cose sembrano essere state fatte meglio, e sul sito del Comune si parla di 40 abitazioni attualemente disponibili, sette delle quali hanno già trovato un acquirente. Dopotutto, il Comune del palermitano è considerato uno dei borghi medievali più belli d’Italia, al punto che nel 2012 è stato l’unico Comune siciliano ad essere inserito nella lista borghi “Gioiello d’Italia” da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

A questo link il bando del Comune di Gangi con l’elenco delle case in regalo.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.