Se la vita sul pianeta ha preso piede, è stato grazie al processo di fotosintesi, quel procedimento attraverso il quale piante, alghe e cianobatteri sfruttano l’energia del Sole per produrre zuccheri da acqua e anidride carbonica, rilasciando l’ossigeno che respiriamo come prodotto di scarto. Un processo fondamentale per la nostra sopravvivenza e per la catena alimentare che ha ispirato il lavoro di un gruppo di scienziati alla ricerca di un carburante “pulito”.

I risultati raccolti nei laboratori del St. John’s College, dell’università di Cambridge e pubblicati  su Nature Energy, dicono che imitando la natura, ricreando la medesima reazione, è possibile produrre idrogeno partendo dall’acqua e utilizzando la luce solare, per ottenere una fonte di energia verde e illimitata.

La scoperta, che fungerà da base per nuovi studi, suggerisce che in futuro l’uomo potrebbe essere in grado di produrre idrogeno in maniera pulita, senza emissioni e praticamente all’infinito, per alimentare motori elettrici, batterie e quant’altro.

Comments are closed.