CannabisVideo

Il “bradipo sballone”, l’assurda campagna anti-cannabis del governo australiano che fa ridere il mondo (video)

L’idea era quella di trovare un deterrente al consumo di cannabis tra i giovani, con un testimonial che avrebbe dovuto dimostrare come fumare ti rende una persona peggiore, che viene evitata dal mondo dei “normali”.

La campagna di spot televisivi promossa dal governo dello stato australiano del Nuovo Galles del Sud (quello che ha come propria capitale Sidney) è diventata virale come mai era successo per una campagna contro le droghe, ma probabilmente non nel senso sperato dai suoi ideatori.

Il protagonista degli spot si chiama Stoner Sloth (traducibile in italiano in “bradipo sballone”) e nei video lo vediamo protagonista di una serie di figuracce.

In classe mentre consegna il compito in bianco alla professoressa, ad una festa mentre viene evitato dalle ragazze, a tavola coi genitori mentre passa l’insalata alla madre che gli aveva chiesto il sale.

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "Google Youtube" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.

A concludere ogni video lo slogan “you’re worse on weed” (sei peggiore sotto effetto dell’erba). Una campagna talmente assurda da diventare in breve tempo virale, con milioni di visualizzazioni e commenti sarcastici su youtube, e già protagonista di decine di parodie.

In Australia il livello di ilarità scatenato dalla campagna è stato tale che qualcuno ha avuto la pensata di produrre del merchandising ispirato all’ormai celebre bradipo sballone.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.