sport-endocannabinoidi

La sensazione di benessere riferito da chi è abituato a correre a lungo non è mediata dalle endorfine, ma dagli endocannabinoidi, gli analoghi del principio attivo della cannabis prodotti naturalmente dall’organismo.

Chi pratica sport lo sa bene: nonostante la fatica che si prova non esiste nulla di più gratificante di un bell’allenamento che metta alla prova le nostre capacità. Parallelamente al benessere che si prova durante lo sforzo è noto che nel sangue aumentino i livelli di beta-endorfine, molecole prodotte dal nostro organismo legate alla sensazione di benessere. A queste sostanze viene spesso attribuito anche il forte senso di disagio – e talvolta di malessere – provati da chi, abituato a correre, per qualche ragione non riesce a farlo. Inoltre è stato notato che le molecole di beta-endorfine sono troppo grandi per raggiungere il cervello, perché non riescono a superare la barriera emato-encefalica che isola il cervello dal resto del corpo e di conseguenza non possono essere responsabili degli effetti della corsa sul sistema nervoso centrale. E così un gruppo di studiosi ha approfondito la cosa con un esperimento su cavie da laboratorio.

Nello studio pubblicato su “Proceedings of the National Academy of Sciences” i ricercatori hanno fatto correre sulla ruota per circa 5 ore un gruppo di topi e poi li hanno sottoposti a test comportamentali per misurare i loro livelli di ansia e di sensibilità al dolore.

Rispetto a un gruppo di controllo, i topi corridori hanno mostrato di avere più alti livelli ematici di anandamide e di reagire in modo meno stressato nei test comportamentali. L’anandamide – a differenza delle beta-endorfine – è abbastanza piccola da attraversare la barriera ematoencefalica; è uno dei principali endocannabinoidi, molecole prodotte dall’organismo che si legano agli stessi recettori dei neuroni a cui si lega anche ad esempio il THC, principio attivo della cannabis.
Inoltre, un altro gruppo di topi che aveva corso, ma a cui era stato somministrato un farmaco che blocca i recettori cerebrali per gli endocannabinoidi, non ha goduto degli effetti benefici della corsa; lo stesso è avvenuto in un ultimo gruppo di topi modificati geneticamente in modo che i loro neuroni fossero privi dei recettori per gliendocannabinoidi, confermando così la correlazione tra anandamide, benessere e corsa.

Una ricerca con grande potenziali, perché potrà servire a sviluppare nuovi trattamenti farmacologici contro ansia e stress.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.