img2

Presto sarà possibile sparecchiare senza dover lavare i piatti, con grande risparmio di tempo, denaro e risorse. È quanto rivela l’originale proposta di Tomorrow Machine, uno studio di design svedese che ha progettato dei piatti in grado di “autolavarsi” grazie alle proprietà del fiore di loto.


Il fiore di loto, oltre che un simbolo e un emblema, è anche una pianta dotata di proprietà specifiche fra cui una forte e documentata idrorepellenza. È proprio partendo da questa proprietà che lo studio di design ha creato una formula che ripropone in un set di stoviglie le caratteristiche idrofobiche del fiore orientale.

Si tratta in pratica di un tipo particolare di cera in grado di “respingere” non solo l’acqua ma anche l’unto e lo sporco in generale. Un espediente utilissimo in termini di risparmio energetico, consente di non sprecare tempo e di salvaguardare l’ambiente grazie alla riduzione dell’uso di detersivi.

 





Leave a Reply

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.