Forse qualcuno se ne avrà a male, in primis la Francia che lo prevede tra le specialità della sua cultura culinaria e lo ha lanciato nel mondo, ma il consiglio comunale di New York ha deciso che nè i ristoranti né i negozi della città potranno vendere foie gras.

La motivazione è la stessa che ha mosso lo stato della California, sempre avanti nei provvedimenti che riguardano gli animali, a metterlo al bando: il foie gras si ottiene ingozzando anatre e oche selvatiche per far sì che nel loro fegato si formi una grande quantità di grasso in forma gelatinosa. Una pratica violenta evitabile rinunciando a un prodotto non indispensabile alla nostra alimentazione.

Per chi voglia approfondire, in rete sono reperibili diversi video riguardanti la produzione di foie gras.

Al momento il 78,5% della produzione mondiale di foie gras proviene dalla Francia, dove addirittura quello prodotto da anatre appositamente allevate in Dordogna (Canard à foie gras du Périgord) ha ottenuto la certificazione IGP, in conformità alla normativa europea. In Italia la sua produzione, ma non il consumo, è illegale dal 2007.

 





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.