LifestyleConsumo CriticoSalute & Società

I 12 alimenti più contaminati d’America

I 12 alimenti più contaminati d’AmericaCome ogni anno l’Environmental Working Group, un’importante organizzazione
statunitense di tutela dell’ambiente, ha pubblicato la lista della sporca dozzina. Così viene definito l’elenco degli alimenti (frutta e verdura) in cui la percentuale di pesticidi residui è risultata più elevata e dunque sconsigliabile – seppur il livello di rischio è minimo – per l’uomo.

Da anni la EWG ricorda che, ad esempio, le fragole sono condite da residui di numerose sostanze chimiche come fungicidi e insetticidi, la cui tossicità potenziale è nascosta dietro nomi commerciali come bifentrin, boscalid, captano, cipronidil, fenexamide, fludioxonil, malatione, miclobutanil, pyraclostrobin e pirimetanil.

Nel report del 2019, che si riferisce esclusivamente agli Stati Uniti d’America, viene precisato che prima del test tutti i prodotti sono stati lavati e sbucciati, come farebbe qualsiasi persona  intenta in cucina, una dimostrazione che il semplice lavaggio non basta per eliminare tutti i pesticidi.

L’utilità di questa lista non è quella di spingere gli americani a eliminare dalla propria dieta determinata frutta e verdura – cosa che arrecherebbe un danno alla salute di sicuro maggiore -, ma che è possibile rivolgersi a un’alternativa più sana, preferire cioè la provenienza biologica per le categorie risultate tra le più contaminate.

I 12 alimenti più contaminati d’AmericaLa sorpresa di quest’anno è stato trovare nella lista il cavolo riccio, in inglese Kale, un alimento noto e molto in voga negli States per le sue proprietà antiossidanti, anti-tumorali e antinfiammatorie. Il kale, presente anche nei nostri mercati locali, da non confondersi con il tanto più consumato cavolo nero toscano, in cucina viene usato in particolare per minestre e zuppe. Il pesticida rilevato più frequentemente, rinvenuto su quasi il 60% dei campioni di questo tipo di cavolo, è Dacthal, o DCPA, classificato dall’agenzia di protezione ambientale dal 1995 come possibile cancerogeno per l’uomo e il cui uso è vietato in Europa dal 2009.

A seguire la sporca dozzina del 2019:

  1. Fragole
  2. Spinaci
  3. Kale
  4. Nettarine
  5. Mele
  6. Uva
  7. Pesche
  8. Ciliege
  9. Pere
  10. Pomodori
  11. Sedano
  12. Patate

I 12 alimenti più contaminati d’America





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button