Con oltre 16 anni di esperienza il team di Holy Seeds Bank porta sul mercato il polline femminilizzato. Un nuovo straordinario prodotto con cui si possono regolare terpeni, cannabinoidi, produttività, colore, resistenza a malattie o parassiti della propria genetica.

Chi sono i fondatori di HSB?
Siamo Ioana, Leo, Lino e Molo e rappresentiamo con orgoglio HSB. Il team è stato creato da un gruppo di amici con un sogno, il sogno di fare ciò che si ama e di rappresentare questa fantastica pianta che ci dà tanto e di fare la differenza in questo settore.
Siamo sempre stati affascinati da questa incredibile pianta e abbiamo trovato il nostro vero scopo in HSB. Nel nostro gruppo abbiamo una forte connessione con la cannabis e lavoriamo duro ogni giorno per garantire che le nostre piante ricevano le cure di cui hanno bisogno. I nostri standard sono stabiliti dalla nostra esperienza personale e dal passato di consumatori di cannabis e coltivatori da oltre 16 anni. Siamo responsabili, etici e ispirati a crescere in modi innovativi e unici.
Ci stiamo impegnando per far crescere HSB lavorando ogni giorno a partire da piante, collezioni, packaging, servizio clienti, negozi e web. Respiriamo HSB. Ognuno di noi è un membro inestimabile del team fin dal primo giorno e siamo orgogliosi di dire che abbiamo esteso la squadra.

Potete parlarci della nuova linea di polline femminilizzato?
Il polline femminilizzato è ottenuto forzando una pianta femminile a produrre sacchi di polline (come una pianta maschile) femminilizzato, che può essere raccolto e utilizzato per impollinare un’altra pianta femminile di cannabis. I semi risultanti finiranno per essere femminilizzati.
Il polline è raccolto da cloni di piante madri che riteniamo siano i più adatti per questo progetto e la procedura di raccolta viene effettuata in una stanza ermeticamente sigillata. Questa è una procedura difficile perché dobbiamo occuparci di materiali molto sensibili. Viene utilizzata una tecnologia di raccolta perpetua per polline e in questo modo siamo sicuri di consegnare sempre polline fresco e soddisfare le richieste di qualsiasi coltivatore. Siamo sempre impegnati a fare nuovi incroci e abbiamo già una grande varietà di piante nella nostra banca del polline. Avremo un elenco di varietà in edizione limitata in parallelo con le varietà sempre presenti nel nostro catalogo.
La chiave per un polline di alta qualità è il mantenimento delle piante madri in un ambiente favorevole! Incoraggiamo ogni grower che farà nuovi incroci e in questo modo sosteniamo l’intero settore. E se siamo solo la scintilla che accende il fuoco, i nostri clienti faranno bruciare la fiamma sempre di più in modo che la luce possa essere vista a distanza. Questo polline è straordinario perché crea collegamenti tra persone provenienti da diversi angoli del mondo. Il nostro polline sarà usato da qualcuno in Sudafrica e i suoi semi raggiungeranno probabilmente l’Alaska.

Che tipo di polline femminilizzato avete in catalogo?
In questo momento abbiamo 10 varietà di polline femminilizzato come Gee Gee 4, Gelato 69, G Rod, Ghost Train Haze e altro. Adesso stiamo testando il nostro nuovo polline Autoflower e poiché esistono coltivatori che lavorano solo con semi regolari, stiamo creando polline regolare che sarà disponibile nei prossimi 3 mesi.
Grazie all’ondata di CBD che scorre in molti paesi europei, stiamo portando nuove varietà di polline femminizzato al CBD. Attualmente abbiamo 2 varietà CBD. Il mese prossimo speriamo di essere pronti a portare la nostra nuova collezione CBD nel mercato con un livello di THC inferiore all’1% e un livello di CBD di oltre il 20%! Perfetto per i coltivatori che amano sperimentare incroci e creare i propri semi CBD di qualità per coltivare piante legali! Siamo sicuri che il polline aiuterà a scoprire alcune varietà alle quali non avremmo mai pensato.

Avete avuto la brillante idea di portare il vostro polline ai coltivatori europei…
Crediamo sempre che le cose devono essere affrontate da un punto di vista diverso per far evolvere la comunità, la nostra #cannabiscommunity. Dopo 16 anni di esperienza nella coltivazione di tutti i tipi di cannabis, abbiamo deciso di fare un ulteriore passo avanti. La storia dietro al polline femminilizzato inizia 2 anni fa: la conservazione del polline è iniziata con il desiderio di creare nuove varietà di cannabis attraverso incroci multipli tra le nostre varietà preferite, alla ricerca di nuovi fenotipi che potessero migliorare le varietà già esistenti. Da qui, abbiamo pensato perché non condividere questa esperienza con la comunità? Gli incroci saranno infiniti e sarebbe davvero fantastico che i semi raggiungessero anche altre persone.
Crediamo che un campione possa essere scoperto in ogni momento, il polline femminilizzato ti consente di sperimentare e scoprire un tesoro. Sai che è lì, devi solo scavare. Possiamo dire che se i coltivatori lavorano duramente i semi saranno di alta qualità. Su instagram mostriamo trucchi e suggerimenti molto utili per ottenere il miglior risultato.

Dopo questi anni di sviluppo e ricerca, le piante impollinatrici e i semi sono diventati qualcosa di normale per voi. Ma probabilmente creare i semi è qualcosa che molti non hanno mai fatto?
Beh, non sei curioso di cosa puoi creare con le tue “ragazze” preferite? Puoi creare una varietà unica che NESSUNO ha mai coltivato in tutto il mondo! Ma questa esperienza non darà solo eccitazione e gioia, e anche importante evolversi e scoprire varietà che non avremmo mai pensato possibili. Forse il prossimo campione vincitore della Cannabis Cup è nascosto in un giardino da qualche parte in Europa.

Quando compro una dose di polline, quali sono i passi che devo compiere per iniziare a produrre i miei semi?
Il polline viene spedito in un pacchetto speciale, dopo averlo ricevuto è necessario conservarlo nel frigorifero fino al momento giusto dell’impollinazione. L’avvertimento più importante è che l’umidità è il nemico numero uno quando si conserva il polline, quindi mantieni sempre il polline femminilizzato nella sua confezione originale! Prima di utilizzare il polline femminilizzato, mantenerlo a temperatura ambiente per un paio di minuti. Quando la mamma scelta è al giorno 24-32 della fase di fioritura, prendere il pennello e spargere il polline femminilizzato su tutti i pistilli della pianta o solo sui pistilli dei rami da impollinare.
Assicurarsi di toccare tutti i pistilli femminili con il polline! Solo nei germogli che entrano in contatto con il polline cresceranno semi. La tecnica dell’impollinazione che spieghiamo qui è quella che usiamo sin dall’inizio, così semplice che chiunque può applicarla. Finché hai piante sane, un ambiente sano e stabile, diffondi il polline sui tuoi fiori preferiti e fornisci le giuste condizioni per un corretto sviluppo. L’impollinazione effettuata tra 24-32 giorni dà i risultati migliori, la pianta madre è molto fertile in questo periodo e il tempo di maturazione dei semi coincide con il normale ciclo della pianta.
I semi della pianta impollinata sono pronti in 3-5 settimane. Per i nostri amici che crescono all’aperto, l’impollinazione esterna è la stessa di quella indoor, ma è preferibile che i rami impollinati siano ricoperti da un sacchetto di plastica o carta per 48 ore. Il vento potrebbe soffiare via il polline e la pioggia e/o l’umidità lo uccideranno. Quindi usa qualche accorgimento quando impollini all’aperto. Dopo che la pianta è stata impollinata, i semi iniziano a formarsi in circa 5 giorni e durano da 3 a 5 settimane in totale per completare lo sviluppo. Quindi, dopo che i semi sono maturi, lasciamo asciugare il fiore impollinato e dopo 7-12 giorni raccogliamo i semi dal fiore e li conserviamo in una scatola di legno o di cartone per altre 3-4 settimane per assicurarci che i semi siano completamente asciutti. La temperatura dovrebbe essere compresa tra 16-22 °C. I semi devono essere conservati in un luogo asciutto, buio e fresco e possono essere conservati fino a 5 anni. Si noti che per uno sviluppo corretto delle sementi non è necessario l’integrazione di PK13/14 o prodotti simili durante il periodo di fioritura.

Qual è il consiglio per incrociare e rendere stabili i semi?
Il metodo più semplice è Back Cross (BX), ad esempio: hai la tua pianta preferita (X) con un po’ meno terpeni, CBD intorno al 10% e alta produttività. Hai polline femminilizzato dalla pianta (Y), che ha una grande quantità di terpeni, CBD intorno al 20% e alta produttività. Se si incrocia (X) con il polline (Y) si crea una F1 ibrida con molti fenotipi, si sceglie il fenotipo migliore e si impollina di nuovo con lo stesso polline (Y). In questo modo si esegue il backcrossing (BX), la nuova creazione è più equilibrata, stabile e assumerà le migliori caratteristiche dei genitori. Questa procedura può continuare e dalla selezione ripetuta scopriremo i geni nascosti e ciò si tradurrà in un possibile campione o pianta come desidera il grower. Con l’aiuto del polline, possiamo regolare i terpeni, i cannabinoidi, la produttività, il colore, la resistenza a malattie o parassiti. Fondamentalmente hai il potere di controllare la tua genetica!

Grazie mille per questa intervista molto informativa, c’è qualcos’altro che vorresti condividere?
I nostri partner sono così importanti per noi e non saremmo mai potuti arrivare qui senza la loro fede e il loro sostegno. Seguici su Instagram e diventa parte della nostra famiglia di allevatori.
In Italia abbiamo il migliore distributore sul mercato per i nostri prodotti, Idrogrow.

 

Holy Seeds Bank Team

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.