Per il suo nuovo album che si è fatto attendere un po’, circostanza che ha dettato il titolo, Jack The Smoker invita Lazza, Jack La Furia, Nitro, MadMan e Dani Faiv e sforna un disco bello, curatissimo, con punchline decisamente efficaci che conferma la maturità acquisita in vent’anni di rap.

In “Ho fatto tardi” non ci sono pezzi radiofonici, e questo rafforza lo spirito poco mainstream che ha sempre avuto il rapper, classe ’82, militante da quasi otto anni nella Machete Crew, una delle etichette indipendenti più interessanti in circolazione. «Questo disco è la fotografia di momenti di libertà, di felicità fatta di vita di provincia, la mia provincia, lontano dai riflettori della città», dice, parlando di Pioltello nel milanese. La nostalgia è il mood dell’album in cui si parla anche di tutto quello che non va come l’abuso di farmaci per i bambini che soffrono di deficit di attenzione, la vacuità dei rapporti con i “droga-amici”, l’informazione televisiva ecc. A fidarci di lui non dovremo aspettare molto per il prossimo: «Ci sto già pensando e ho già in mente l’approccio che vorrei avere» ci ha detto di recente in un’intervista «Vorrei lavorare con dei musicisti, in chiave black, un po’ jazz, alla Kendrick Lamar».





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.