Harvesting Hemp, Madagascar

Dopo Honolulu e le Hawaii, che ad aprile hanno firmato l’atto che permetterà di coltivare Canapa Sativa anche in quel del Pacifico, speriamo che anche il resto del mondo capisca l’attuale e vitale importanza, soprattutto in termini di impatto ambientale del nostro stile di vita. 
Non di meno, nella figura di Tony Budden e del suo Hemp-Store, anche il Sud-Africa si è attivato in cerca di una svolta definitiva verso soluzioni moderne e sostenibili, pro-natura: è di poco tempo fa infatti l’uscita ufficiale del primo mattone in canapa realizzato 100% in Africa.

Ed è questo il motivo che ha spinto Canapa Lifestyle sino alle coste del Madagascar, all’altezza del Tropico del Capricorno, con base a Nosy Be. Sede di numerosi progetti ambientali e di ricerca scientifica.
In programma un accordo tra la Banca Mondiale e l’Ente del turismo Nazionale, che con la nomina del nuovo presidente della Repubblica, intende orientare agricoltura e produzioni locali verso un turismo più sostenibile.
È cosa nota che l’occupazione francese durata quasi un centinaio di anni, ha deturpato e depauperato una terra nobile, ricca di profumi e del 5-8% delle specie animali mondiali.

È in fase di trattativa la nascita della società Hemp-in-Madagascar, con l’obiettivo di creare una filiera dalla produzione sino alla realizzazione di prodotti a chilometri zero.
 Alimenti e prodotti per la bio-edilizia sono i principali prodotti selezionati, oltre a fibra per utilizzo nautico ed industriale, oltre che artigianale, come ad esempio l’abbigliamento.
Va considerato che sono centinaia di anni che il Madagascar conosce ed utilizza la Canapa Sativa (Rongony ndr) come sistema di calafittaggio nelle operazioni nautiche. 
Non resta dunque che attendere la prossima onda di turismo e verificare quanto anche una terra così vergine e lontana dalle regole del consumismo moderno, possa riqualificarsi come terra promessa per chi cerca nuovi spazi e nuove frontiere del mondo.

La Redazione
Canapa Lifestyle
www.canapalifestyle.com





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.