Sono anni in cui si fa un gran parlare di vini biodinamici o biologici e spesso diventa difficile riconoscere, tra tanti che inseguono le mode e le diciture in etichetta, i produttori seri che realizzano prodotti davvero di qualità e attenti all’ambiente. Non ci sono dubbi però quando si parla dell’azienda Tenuta Migliavacca della famiglia Brezza: da quando il fondatore Luigi, negli anni Sessanta, applicò i principi della filosofia biodinamica e della coltivazione biologica nei vigneti e nei campi di proprietà, possono essere considerati pionieri assoluti del settore. Oggi il timone dell’azienda è nelle mani del figlio Francesco, che, prima che vignaiolo è un vero contadino: infatti ci accoglie portandoci a spasso tra campi di cereali, ortaggi, frutta e a vedere le mucche allevate per avere a disposizione concime di qualità (naturalmente il loro foraggio è prodotto dall’azienda stessa in un cerchio perfetto e naturale, vero inno alla biodiversità!).

Tra tutti, il nostro vino preferito è stato il Grignolino del Monferrato Casalese 2018: il colore è rosso rubino molto chiaro, quasi scarico, come è tipico di questo vino, mentre al naso svela delicati profumi di rosa e fiori secchi, con qualche nota speziata. Al palato rivela una piacevole scorrevolezza e persistenza, di medio corpo, con un tannino delicato e buona acidità.
Grazie alla sua versatilità si sposa benissimo con taglieri di salumi, primi piatti o minestre non troppo elaborati, formaggi non molto stagionati, secondi piatti di carni bianche, ma anche zuppe di pesce.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.