La Gorilla di Dinafem Seeds fu accolta con grande entusiasmo in seguito al suo lancio nel 2018 e da allora tanti coltivatori aggiunsero la genetica ai loro armadi e giardini.

Morfologia
Gorilla CBD è una pianta a predominanza indica di aspetto ibrido. Sviluppa internodi medi e, nonostante le foglie siano piuttosto appuntite e non presentino la larghezza e la carnosità tipica delle Indica, la struttura esterna è comunque molto arbustiva. Le cime presentano una forma esile e si distinguono per il colore, tingendosi interamente di bianco durante gli ultimi giorni di fioritura.

Produzione
Gorilla CBD è un’ottima produttrice, di resina in particolare, che ha ereditato i livelli di tricomi della sua antenata, in modo che i fiori risultanti sono proprio appiccicosi. Spesso si pensa che le varietà ad alto contenuto di cannabidiolo non producano quantità rilevanti di tricomi, ma Gorilla CBD è la prova del contrario. Non a caso, i genitori sono le resinosissime Dinamed CBD Kush, la prima varietà di Dinafem Seeds capace di far passare una pianta di CBD puro per una femminizzata di THC classica, e Gorilla, una delle genetiche più straordinarie del nostro catalogo per quanto riguarda la produzione di resina.

Aroma e sapore
Gorilla CBD presenta un sapore e un aroma senza pari. L’odore di benzina ereditato da Gorilla viene potenziato dal sapore classico di Kush di Dinamed CBD Kush, il che trasforma le boccate di questa varietà in un’esperienza indimenticabile. A causa dell’influenza della genetica CBD, le piante ricche di cannabidiolo hanno spesso un sapore simile tra di loro. In questo caso, però, il profilo terpenico è stato modificato attraverso una varietà di CBD puro allevata dal nostro team di breeding che presenta un sapore completamente diverso da quello che spesso si associa al CBD. Grazie a questo incrocio, Gorilla CBD vanta una saporosità unica dominata dalle intense note di Kush e Gorilla. Insomma, una miscela così deliziosa e marcata come quella delle varietà di THC puro.

Effetto
Ecco la caratteristica più saliente della varietà. Il contenuto di CBD equilibra l’intensa potenza di Gorilla, una genetica che, con un contenuto di THC fino al 25%, provoca un effetto proprio schiacciante. Ma il rapporto THC:CBD di 1:2 fa di Gorilla CBD una varietà bilanciata che, essendo più ricca di CBD che di THC, provoca una psicoattività e un’intensità narcotica più ridotta rispetto alla varietà originale.

Coltivazione
La coltivazione di Gorilla CBD si caratterizza per la moderazione e la costanza sotto tutti gli aspetti. Per quanto riguarda l’annaffiatura e la fertilizzazione, la pianta tende a non mostrare sintomi in caso di carenza, ma ha comunque bisogno di essere annaffiata e fertilizzata regolarmente, senza eccessi. Così, anziché le dosi consigliate dai produttori di fertilizzanti, è preferibile utilizzare come riferimento l’evoluzione dell’esemplare. Gorilla CBD se la cava bene con l’umidità ambientale (entro certi limiti) e gradisce la potatura inferiore, che le permette di liberarsi dal fogliame superfluo e di concentrare l’energia sulle zone che contano: i rami superiori e laterali.

a cura di Dinafem Seeds Team





Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.