Riceviamo e pubblichiamo, e in fondo precisiamo.

Cara Dolce Vita,

ti scrivo in merito al tuo invito a boicottare gli zoo. Infatti, per quanto possa essere condivisibile interrogarsi riguardo all’etica degli zoo come luogo di esposizione di animali, c’è un aspetto che di rado viene preso in considerazione. Mi riferisco al loro ruolo nella conservazione delle specie.

Forse non tutti sanno che negli zoo esistono programmi di studio volti a scoprire la “chiave del benessere” di una determinata specie animale così da comprendere come poter ripopolare aree con specie locali che hanno migrato o che si sono estinte.

Ad esempio, il Bioparco di Roma ha avviato un progetto di conservazione per l’Euprotto Sardo, Euproctus platycephalus, un anfibio particolarmente minacciato di estinzione. Così ha allestito una specifica area, progettata seguendo rigidi standard di sicurezza biologica e di mantenimento, dedicata all’allevamento ex situ e all’avvio di studi genetici e su vari aspetti della biologia di questa specie ancora poco noti.

E ancora: “Il Bioparco partecipa al Progetto Arca, un progetto internazionale finalizzato alla salvaguardia degli anfibi, e a diversi programmi di riproduzione in cattività, denominati EEP (European Endangered species Programme), volti a favorire l’interscambio degli animali fra uno Zoo e l’altro. L’obiettivo degli EEP è quello di raccogliere informazioni sullo stato di diverse specie minacciate di estinzione in natura producendo alberi genealogici e realizzando analisi demografiche nonché genetiche, il tutto al fine di pianificare la futura gestione di queste specie a rischio.”

Vorrei inoltre raccontare una storia interessante. Esiste una specie di anfibio originaria del Messico, Ambystoma mexicanum, che era solita abitare un lago glaciale. Questo lago è stato col tempo inquinato dall’uomo, rendendolo quasi del tutto inabitabile a questa specie ma questo relativamente piccolo animale ha avuto fortuna. Poiché è un animale bello, simpatico e abbastanza semplice da gestire, si è diffuso moltissimo tra gli appassionati che ne detengono uno o più esemplari. Per questo è ancora in vita e conta molti più esemplari di quelli che potrebbero essere presenti nel suo habitat. Quando, un giorno, saremo pronti a restituire quell’habitat ai loro proprietari allora non avremo problemi a reperire esemplari che verranno rilasciati per ripopolare il luogo.

In conclusione, ritengo eccessivo invitare a  boicottare gli zoo, sarebbe più giusto pretendere una gestione etica degli animali e un finanziamento continuo a progetti di studio e conservazione che sono di grandissima importanza scientifica, morale e sociale.

Niccolò Bianchi – Agronomo

Ringraziando Niccolò per questa lettera e per aver voluto mostrare un lato forse meno conosciuto degli zoo, restiamo dell’idea che programmi di ricerca e salvaguardia, per quanto lodevoli, non possano giustificare tutto il resto.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.