HipHop skillz

Ghemon Scienz – Lavoro Sporco (txt)

(Verso 1)
Quasi le sei sono
queste tendine che aumentano la penombra, in questa stanza staziono
e questo sole rosso a chiazze cicatrizza ferite
che ho chiuso a chiave come macchie di mercurio cromo
mi curo poco dei sensi di colpa
fino a che non scoppiano nel cuore come un golpe nelle piazze
d’altronde questo è il mio mestiere
colpire una persona nascondendo bene le emozioni vere
non ho tempo per i ricordi
ma per la rimozione dei ricordi ci perdo anche le notti intere
ci vuole poco ad atterrarli con i soldi
quando arrivano a mazzetti dentro a due ventiquattrore nere
e se ho fame non sogno un orario pasto
divoro il tabacco delle mie camel
e provo a pensare a che faccia fare quando saremo a contatto
mentre fumo fino al filtro anneritosi col catrame

(Rito)x1
E’ un lavoro sporco che tutti stanno evitando
ma qualcuno deve pur farlo
e nonostante nessuno voglia iniziarlo
continuano a commissionarlo
è un lavoro sporco che tutti stanno evitando
ma qualcuno deve pur falo
la prima regola è non rivelarlo
perchè una volta che hai scelto non puoi cambiarlo

(Verso 2)
Perchè alla fine se vogliamo
che differenza c’è tra me, un commesso o un impiegato
ammesso che un lavoro è tale e mio per quando stress mi ha sempre dato
mi fa stare con la gente anche se arrivo inaspettato
anche io ho un capo e c’è un rapporto che ci lega
è strano ma tecnicamente no non fa una piega
lui mi paga quando è il giorno e io ho questa fiducia cieca
anche se non ho mai un ufficio e non ho visto mai una sega

(Rito)x1

(Verso 3)
E sento l’adrenalina…
che sale nonostante ormai farlo mi è familiare
per quanto queste siano procedure routinarie
un killer resta tale…ed ogni volta sembra di ricominciare
e certe volte vorrei…lasciare tutto per lei
ma non ho il tempo materiale per sbagliare
sotto le nuvole di ottobre rapido
prima che il temporale arrivi tiro il bavero su
miro alla testa…
lui gira il collo di scatto, metto via l’arma scarica e ricammino distratto
non è…semplice colpire ma ho da stare concentrato se lo faccio
com’è difficile parlare alle persone
quando si sfugge ad ogni definizione
lavoro sporco…non ti dice niente?
il mio lavoro è far pensare la gente!

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button