High times

Germania: via libera del governo alla legalizzazione

La coalizione di governo in Germania va avanti e annuncia il piano per la legalizzazione della cannabis ad uso adulto

La Germania dà il via al piano per legalizzare la cannabis
Alla fine è arrivato l’annuncio ufficiale: la Germania legalizzerà la cannabis ad uso adulto e il ministro della Salute Karl Lauterbach ha presentato al Cancelliere Olaf Scolz il documento fondamentale su come verrà implementata.

Insieme ai punti programmatici della legge il ministro ha anche presentato un sondaggio che stima che circa 4 milioni di adulti facciano uso di cannabis in Germania rifondendosi dal mercato nero gestito dalla criminalità.

CAMBIO DI PARADIGMA NELLA POLITICA SULLE DROGHE

“Mi preoccupo di proteggere e aiutare le persone, non di punirle. Con la vendita controllata e regolata della cannabis in Germania, faremo la storia europea” aveva sottolineato Burkhard Blienert, che è il commissario tedesco per le droghe, spiegando che l’approccio del nuovo governo vuole essere rivoluzionario e porterà un “vero cambiamento di paradigma nella politica delle droghe e delle dipendenze”.

Questo per sottolineare che la portata della legge non avrà effetti solo sull’economia del Paese, ma rappresenta il primo passo per abbandonare la repressione in favore di politiche sociali e sanitarie, basate sui diritti e non sulla violenza dell’incarcerazione.

IL MERCATO REGOLAMENTATO IN GERMANIA

Lauterbach ha detto che la politica tedesca sulle droghe deve essere rinnovata perché le politiche attuali non sono riuscite a limitare il consumo. Il suo obiettivo era di evocare migliori politiche sanitarie e una maggiore protezione per i minori.

Il ministro della Salute ha commentato che i consumatori di cannabis stanno “cadendo in una risacca di criminalità”. Ha chiarito che la Germania non stava cercando di imitare il modello olandese, poiché il Paese non ha un mercato regolamentato.

La Germania punta alla “legalizzazione più liberale della cannabis in Europa”, che comporta anche “il mercato più regolamentato” dell’UE. “Questo approccio potrebbe diventare un modello per l’Europa”, ha dichiarato Lauterbach.

COSA PREVEDE LA LEGALIZZAZIONE TEDESCA

Lauterbach vuole consentire l’acquisto e il possesso di 20-30 grammi di cannabis per il consumo personale a scopo ricreativo. I piani mostrano inoltre che egli vuole legalizzare la produzione, la fornitura e la distribuzione di cannabis all’interno di un quadro regolamentato e controllato dallo Stato, ha detto in una conferenza stampa. Potrebbero essere introdotti dei limiti al THC per i prodotti venduti alle persone di età compresa tra i 18 e i 20 anni.

La coltivazione della cannabis per i cittadini sarebbe consentita in misura limitata. Secondo i media locali, saranno consentite tre piante per persona adulta. Lauterbach ha detto nella conferenza stampa che anche la produzione regolamentata di cannabis in Germania farà parte della legalizzazione.

Le vendite avverranno in negozi specializzati ed eventualmente in farmacie. Secondo i piani, la pubblicità dei prodotti a base di cannabis sarà proibita.

LE TEMPISTICHE

La coalizione di governo dovrebbe presentare un progetto di legge alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo. Tuttavia, una legge specifica sarà redatta solo dopo che l’UE non avrà sollevato obiezioni legali alla legalizzazione prevista.

L’ONU E L’ITALIA

Se quindi la Germania si prepara a diventare uno dei più grandi mercati di cannabis legale al mondo, con gli investimenti che sono già iniziati ad arrivare e le stime su quanto la legalizzazione inciderà sulla crescita del turismo, da noi il nuovo governo promette battaglia alla cannabis, anche a quella con un contenuto bassissimo di THC, mentre l’Onu sottolinea che le leggi sulle droghe nel nostro Paese non rispettano i diritti umani.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button