AntiproibizionismoHigh times

Germania: la nuova coalizione di governo legalizzerà la cannabis?

Germania: la nuova coalizione di governo legalizzerà la cannabis?

La coalizione che governerà la Germania è vicina ad un accordo su una legge per la legalizzazione della cannabis. Lo riferisce l’agenzia Bloomberg sottolineando che al momento ci sono stati colloqui serrati tra i rappresentati dei partiti che dovrebbero formare la nuova coalizione governativa, anche se, interrogati dall’agenzia, hanno preferito non confermare.

“I negoziatori per i Socialdemocratici (SPD), i Verdi e il Partito Liberale Democratico (FDP) stanno definendo i dettagli, comprese le condizioni alle quali la vendita e l’uso della cannabis ricreativa sarebbero permessi e regolati, secondo persone che hanno familiarità con i colloqui, che hanno chiesto di non essere identificate perché le discussioni sono private”, si può leggere infatti in un recente articolo che riporta anche che: “Nessuna decisione finale sulla cannabis è stata presa e il risultato potrebbe ancora cambiare. I portavoce dei Verdi e della SPD hanno rifiutato di commentare qualsiasi aspetto dei colloqui di coalizione. Un portavoce della FDP non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sul piano sulla cannabis”.

La Germania guiderà la legalizzazione europea?

La notizia non sorprende chi segue il dibattito a livello europeo. In Germania infatti è dal 2019, almeno, che si parla di legalizzazione in modo concreto. Era l’ottobre del 2019 quando Daniela Ludwig, politico a capo della Commissione per le politiche sulla droga appartenente alla CDU, il partito di Angela Merkel al governo dal 2005, disse che, “è tempo di avere una politica sulle droghe non ideologica” e soprattutto che il partito Cristiano Democratico da tempo “riflette sull’opportunità della legalizzazione della cannabis e sta esaminando varie proposte di legge per la sua somministrazione controllata”.

Nel 2020 era stata invece la coalizione di sinistra Rot-Grün-Rot (Rosso-Verde-Rosso) a presentare una mozione urgente per chiedere che il Senato sostenesse un progetto sperimentale di distribuzione di cannabis per gli adulti, che però non ha avuto seguito.

Più di recente, nell’estate del 2020, il tema legalizzazione era stato al centro del dibattito pre-elettorale. Il partito dei Verdi, l’FDP (Partito Liberale Democratico) e i socialdemocratici (SPD) erano tutti d’accordo sul fatto che le attuali strategie sulle droghe basate sul proibizionismo fossero un fallimento. E sono proprio i 3 partiti che oggi stanno discutendo tra loro per formare la nuova coalizione di governo.

In più bisogna aggiungere che la recente mossa del Lussemburgo che ha legalizzato l’autoproduzione di 4 piante di cannabis e l’annuncio di Malta di voler seguire la stessa strada, possono aver dato l’accelerata finale.

La Germania, infatti, nonostante sia portita anni dopo l’Italia, in poco tempo è riuscita a creare la prima farmacopea sulla cannabis medica riconosciuta in Europa, e poi il mercato della cannabis medica più grande del vecchio continente.

Se così fosse in Europa avremmo la definitiva spinta verso la legalizzazione, per un mercato europeo che si prevede varrà 3,2 miliardi di euro (3,7 miliardi di dollari) entro il 2025, rispetto ai 403 milioni di euro alla fine di quest’anno, secondo l’European Cannabis Report di Prohibition Partners.

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button