AntiproibizionismoHigh timesIn evidenza

Germania: autorizzato il primo Cannabis Social Club

Una settimana dopo l'entrata in vigore della legge che consente l'apertura dei CSC, la ministra dell'ambiente in Germania ha autorizzato il primo

Germania Csc Ganderkesee
È il Cannabis Social Club Ganderkesee, in Bassa Sassonia, il primo a ricevere l’autorizzazione per poter coltivare e distribuire cannabis ai propri membri in Germania.

L’annuncio è arrivato direttamente su X dalla ministra dell’Ambiente della Germania Miriam Staudte, che ha sottolineato di aver consegnato, alla presenza del ​​vicesindaco Cord Schütte e del presidente della Camera von Garmissen, “il permesso di coltivazione insieme al presidente della Camera dell’agricoltura Schwetje”, descrivendolo come: “Un passo storico per la tutela dei consumatori e la coltivazione controllata della cannabis in Germania”.

I CANNABIS SOCIAL CLUB IN GERMANIA

Se infatti è da aprile che è entrata in vigore la legge che permette agli adulti di coltivare, possedere e utilizzare cannabis a scopo personale, è solo dal primo luglio che era possibile fare richiesta per avere i permessi per aprire un CSC in Germania. Ebbene, in poco più di una settimana, è stato autorizzato il primo, e ora altri seguiranno.

Germania: autorizzato il primo Cannabis Social Club

Ciascuno dei club sociali potrà avere un limite di 500 membri e vendere fino a 50 grammi di cannabis a persona ogni mese. I cannabis social club “costituiscono una parte importante della lotta contro il mercato nero”, ha detto la settimana scorsa Carmen Wegge, una deputata del Partito socialdemocratico (SPD), sottolineando che: “Anche se non hai il pollice particolarmente verde, un CSC è sicuramente una buona alternativa.”

IN ATTESA DELLA LEGALIZZAZIONE

Intanto, a livello politico, la Germania punta alla legalizzazione vera e propria con l’implementazione di quello che viene considerato come il secondo pilastro della riforma. “I lavori preparatori sul secondo pilastro delle leggi sulla cannabis sono attualmente in corso con i dipartimenti coinvolti”, aveva infatti dichiarato a Tagesspiegel Background il ministro della salute Karl Lauterbach, che è quello che si è speso di più per la causa, anche se i dettagli del piano “non possono essere forniti al momento”.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio