HipHop skillz

Gente De Borgata – Difendi Roma (txt)

E’ la città eterna, per qualcuno città aperta, parto da Portonaccio,
fino a Testaccio,
vado alla scoperta sempre deserta a ferragosto,
50 gradi all’ombra l’asfalto che si squaglia e resta arrosto,
parte er Vittoriano penso un mostro,
tutta non la conosco, vorrei giralla tutta ma non riesco,
è questa la jungla in cui cresco,
esco,
dopo pranzo rientro il mattino presto,
giro per il centro la gente nun la sento,
san pietrini come pavimento,
la storia della mia città in ogni monumento,
in ogni angolo, in ogni strada,
in ogni palazzone della gente de borgata,
in ogni chiesa, in ogni fontanella,
da Tor Bella a Maranella,
fino a Garbatella,
Roma quanto sei bella
quando è sera,
tutti a cantà Venditti sventolando la bandiera,
(Ultras) vecchia maniera curva sud stadio olimpico,
prendo il lungo Tevere,
sargo sur Giannicolo cielo grigio Tevere,
c’è gente in ogni vicolo, se scendo giù a Trasteve ci devi credere,
che chi va di notte magari va via torna prima che muore,
Roma dentro al core te
vie co’ me che te faccio da cicerone
e dimme si tu vuoi vede primo er colosseo o er cupolone.

(Rit.X2)
7 sono i re, 7 so’ i colli,
giù in periferia famo gesti da folli,
occhio a i controlli,
nella tua zona,
gente de borgata che glie difendi Roma.

La Roma co due regazzini, la Roma de Totti, quella de Conti e quella de Giannini,
in testa ?vi taglio? padre Pasolini,
nelle orecchie gli stornelli de Lando Fiorini,
scendo gli scalini
de Piazza de Spagna,
oste n’antro litro, basta che se magna,
accompagname se famo un giro,
7 ville, San Basilio, er Tiburtino,
dopo cena saba(to) all’Equlino,
via poi, punta co’ er crema al Flaminio,
Roma capoccia del monno infame,
mosse notturne le fuge sulla Tagenziale,
è ‘n bel romanzo criminale,
nun me chiama’ laziale mesà che caschi male.

(X4)
Che cazzo vuoi? se tu ti affondi,
quand’è che sfondi, DJ veste Roma caput mundi

TG DV


grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Back to top button