Il fumin è un vitigno autoctono a bacca rossa della Valle d’Aosta, senza parenti in altre aree produttive, coltivato in tutta la valle centrale fino ad un’altitudine di 650 metri, il cui nome deriva dal fatto che gli acini sono ricoperti da una evidente pruina azzurrognola, che li fa apparire quasi affumicati.

L’azienda Les Cretes di proprietà della famiglia Charrère è la più grande cantina privata della regione, con circa venti ettari vitati e una produzione annua di 170mila bottiglie. Le varietà coltivate sono soprattutto quelle autoctone (Petit Rouge, Fumin, Petite Arvine, Gros Rouge, Cornalin, Mayolet, Prëmetta) e per quanto riguarda il Fumin è stata la prima azienda valdostana a produrlo nella doc 1993.

Abbiamo assaggiato il Fumin DOP 2013: il colore è rosso rubino e all’olfatto apre un bouquet di profumi ampio e fragrante che spazia dalla vaniglia al ginepro, dal tabacco al cuoio, dal legno alle confetture di frutta. Al palato mantiene questa ampiezza e intensità, chiudendo lentamente in bocca su note di liquirizia e con una buona persistenza.

Per queste sue caratteristiche si presta a una vasta gamma di abbinamenti, come tutti i vini rossi dotati di struttura, persistenza e adatti all’invecchiamento: salumi, formaggi stagionati, carni rosse, cacciagione e così via. Restiamo però in Valle d’Aosta e proponiamo di abbinarlo alla classica fonduta valdostana: il suo tannino morbido ben si adatta a bilanciare la morbidezza e dolcezza della fontina. Naturalmente il consiglio è di godere di queste delizie affacciati su uno dei meravigliosi panorami che la Valle d’Aosta sa offrire.





Comments are closed.

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.