CannabisCannabis lightHigh times

Fratelli d’Italia ha presentato una proposta di legge per chiudere tutti i growshop

Fratelli d'Italia ha presentato una proposta di legge per chiudere tutti i growshop
Fabio Rampelli insieme alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni

Vietare la vendita di cannabis light e chiudere canapai e growshop. Questo l’obiettivo di una proposta di legge firmata dal vice presidente della Camera Fabio Rampelli, del partito Fratelli d’Italia.

La misura di legge ancora non risulta pubblicata sul sito del Parlamento, nulla si sa quindi sui contenuti specifici della proposta se non quanto annunciato dalla stesso Rampelli agli organi di stampa.

Mi auguro che il ministro Salvini sia politicamente e culturalmente orientato a chiudere i negozi che commercializzano l’uso ricreativo della cannabis e faccia sentire la voce del suo sottosegretario alla Sanità, che oggi in commissione ha assecondato la linea attendista e irresponsabile del ministro Grillo“, ha dichiarato alla agenzie Rampelli.

“Diversamente, dovremmo legittimamente pensare che il Governo Penta-Leghista favorisce la crescita di un fenomeno che danneggia la salute dei nostri giovani, come asseriscono tutte le istituzioni sanitarie”.

L’inziativa del parlamentare della destra arriva a seguito del parere del Consiglio Superiore di Sanità che ha consigliato di vietare la vendita di cannabis light per non meglio motivati “possibili rischi per la salute”.

Una richiesta rispedita al mittente dal ministro della Salute Giulia Grillo (M5S), che ha chiarito come a suo parere la vendita deve essere regolamentata e non vietata. Già nei giorni scorsi Rampelli aveva chiesto al governo di intervenire emanando un decreto di messa al bando per le infiorescenze di canapa legale, ora si è messo in proprio con la presentazione di questa assurda proposta di legge.





SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Articoli correlati

Back to top button

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

<b>Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!</b>

This happens because the functionality/content marked as "%SERVICE_NAME%" uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: "click.