GeopoliticaContro-informazione

Il presidente delle Filippine: “Voglio massacrare i drogati come Hitler ha fatto con gli ebrei”

fiippine-2Oramai è una carneficina. Più di tremila sospetti di aver a che fare in un modo o in un altro con droga o furti sono stati assassinati per strada negli ultimi mesi nelle Filippine.

Rodrigo Duterte, neo presidente del popoloso arcipelago, mantiene fede alla sua fama e alle sue promesse elettorali. Aveva giurato che avrebbe applicato all’intero paese la formula adottata nella cittadina di cui era sindaco. Libertà di uccidere, squadroni della morte.

Ora, se non bastasse, rilancia. Secondo i suoi calcoli i tossicodipendenti filippini sono circa due milioni. Li sterminerà tutti. «Farò come Hitler con gli ebrei. Libererò il paese da questa feccia», promette.

Lo stato di diritto è di fatto sospeso. La caccia alle streghe è aperta. Ogni abuso è possibile, compreso usare la scusa della droga per eliminare nemici ad ogni livello.
Brutta aria nelle Filippine, ma non solo. Interi pezzi di mondo vanno alla deriva, abbandonano il percorso della democrazia e scelgono il populismo ed i suoi furori neofascisti.

Anni, decenni, di neoliberismo, di esclusione sociale crescente per tanti paesi ed in tanti paesi, l’assenza di soluzioni ai grandi problemi del mondo, favorisce la crescita di un malcontento di massa che si trasforma in odio e violenza. Oggi contro i drogati ed i profughi, domani chissà contro quanti altri.



grafica pubblicitaria sponsor canapashop

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.
grafica pubblicitaria sponsor plagron

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio