img3

Quest’anno il raccolto è stato proficuo: a Genova e Torino feste coordinate e promosse insieme dai centri sociali Terra di Nessuno e Gabrio hanno visto la partecipazione di oltre 8000 persone, un successo per la lotta al proibizionismo, con la presentazione dei Cannabis Social Club ad aprire le serate. Gli incontri sono stati realizzati con l’indispensabile apporto dei Pazienti Impazienti Cannabis che hanno contribuito all’organizzazione e partecipato ai dibattiti.

A Genova Héctor Brotons, avvocato dei CSC spagnoli, ha illustrato i principi filosofici e politici che li ispirano: difendere la libertà di scelta individuale, combattere il narcotraffico, ognuno offrendo le proprie capacità e forze, mantenendo un’impostazione no profit, e collettiva. Gruppi di consumatori che decidono di costituirsi in una forma associativa, mettendo insieme le risorse necessarie per coltivare e dividendosi il raccolto, in base alle loro rispettive esigenze, consapevoli della possibilità di dover affrontare un percorso giudiziario, con l’obiettivo finale di essere riconosciuti come modello alternativo nei diversi Paesi.

A Torino invece Joep Oomen, coordinatore di ENCOD, coalizione Europea per le politiche sulle droghe giuste ed efficaci, ha illustrato l’esperienza belga e esposto i passi concreti per iniziare la pratica dei CSC e crearne i presupposti politici, sociali e legali. Un percorso da compiere gradualmente, concentrandosi su difesa legale e concetto di autoproduzione collettiva e trasparente, organizzazione di incontri culturali e informativi e comunicazione con i media. Joep ha sottolineato come in Italia sia importante l’aspetto del consumo a scopo terapeutico.

E proprio in quest’ottica, oltre a condividere come tutti gli anni durante le feste i frutti del raccolto con i partecipanti, per dimostrare oltre le parole quanto questa pratica sia possibile ed efficace, scardinando la logica del consumo legata alla dipendenza dal mercato nero, con alcuni pazienti si è iniziato un percorso in questo senso.

Il seguito delle serate ha avuto il carattere della festa a tutti gli effetti: sia a Genova sia a Torino gli artisti hanno infiammato il pubblico con ritmi folk, reggae, ska, dub, dance hall, jungle e drum n bass, attuando performance ad alto contenuto antiproibizionista ampiamente apprezzate dal pubblico.
Un ulteriore seme per il futuro di antiproibizionismo e autoproduzione: per la difesa di un bene comune che partendo dal basso può arrivare in alto!

Csa Terra Di Nessuno, Csoa Gabrio e Pazienti Impazienti Cannabis





Leave a Reply

SOSTIENI LA NOSTRA INDIPENDENZA GIORNALISTICA
Onestà intellettuale e indipendenza sono da sempre i punti chiave che caratterizzano il nostro modo di fare informazione (o spesso, contro-informazione). In un'epoca in cui i mass media sono spesso zerbini e megafoni di multinazionali e partiti politici, noi andiamo controcorrente, raccontando in maniera diretta, senza filtri né censure, il mondo che viviamo. Abbiamo sempre evitato titoli clickbait e sensazionalistici, così come la strumentalizzazione delle notizie. Viceversa, in questi anni abbiamo smontato decine di bufale e fake-news contro la cannabis, diffuse da tutti i principali quotidiani e siti web nazionali. Promuoviamo stili di vita sani ed eco-sostenibili, così come la salvaguardia dell'ambiente e di tutte le creature che lo popolano (e non solo a parole: la nostra rivista è stampata su una speciale carta ecologica grazie alla quale risparmiamo preziose risorse naturali). ORA ABBIAMO BISOGNO DI TE, per continuare a svolgere il nostro lavoro con serietà ed autonomia: ogni notizia che pubblichiamo è verificata con attenzione, ogni articolo di approfondimento, è scritto con cura e passione. Questo vogliamo continuare a fare, per offrirti sempre contenuti validi e punti di vista alternativi al pensiero unico che il sistema cerca di imporre. Ogni contributo, anche il più piccolo, per noi è prezioso. Grazie e buona lettura. CONTRIBUISCI.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, questi ultimi per fornire ulteriori funzionalità agli utenti, quali social plugin e anche per inviare pubblicità personalizzata. Cliccando su (Accetto), oppure navigando il sito acconsenti all’uso dei cookie. Per negare il consenso o saperne di più
Leggi informativa privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.